«Le violenze di Colonia? Colpa delle donne»

L'avrebbe detto l'Imam della città tedesca Sami Abu-Yusuf la cui moschea era finita nel mirino degli inquirenti nel 2004 in seguito al tentativo di smantellare una rete segreta di mujaheddin. «Vestirsi così è come aggiungere benzina sul fuoco».

imamcolonia-640x372«I fatti avvenuti durante il capodanno a Colonia? Colpa delle donne che andavano in giro mezze nude e indossavano profumo». Le parole da brivido, riportate in un articolo dal quotidiano britannico Daily Mail, provengono da Sami Abu-Yusuf, Imam della moschea di Al Tawhid della città tedesca.

LUI LI DIFENDE
«Vestirsi così è come aggiungere benzina sul fuoco, non mi sorprende che gli uomini volessero attaccarle», avrebbe proseguito l’Imam nel corso di un’intervista a una tivù russa, subito ripresa dal Daily Mail. Parole che hanno destato preoccupazione e sgomento, soprattutto perché provenienti da un predicatore la cui moschea era finita sotto indagine nel 2004 quando i servizi segreti tedeschi, nel tentativo di smantellare una rete segreta di mujaheddin, erano giunti proprio a Sami Abu-Yusuf e al luogo di culto da lui gestito. Ad Al Tawhid l’Imam prendica infatti una forma di islamismo ultra-conservatore. Al momento la polizia di Colonia sta indagando su 21 persone provenienti dal Nord Africa accusate di aver commesso atti di rapina, furto e traffico di merce rubata. Di questi solo otto sono in stato di fermo e uno di loro è accusato di violenza sessuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Top news Argomenti: , , , , , Data: 21-01-2016 05:45 PM


Lascia un Commento

*