Barilla, scegli meglio i tuoi partner

La multinazionale italiana si era affrettata a declinare qualsiasi tipo di responsabilità nella vicenda della famigerata carbonara francese. Ma secondo il Guardian l'azienda di Parma ha pagato il sito Demotivateur in cambio di visibilità.

ricetta-spaghetti-alla-carbonaraA pochi giorni di distanza dal Carbonara Gate, lo scandalo culinario che ha visto i cugini francesi stravolgere la tradizionale ricetta romana, emergono nuovi dettagli sul coinvolgimento della Barilla, le cui farfalle facevano bella mostra di sé nel video incriminato. Nelle ore successive all’indignazione social collettiva, la multinazionale si era affrettata a chiarire di non avere nulla a che fare con quell’obbrobrio ed era corsa ai ripari pubblicando la videoricetta della carbonara, quella autentica, con tanto di un ironico «Bon Appétit!!!» indirizzato evidentemente ai cugini d’Oltralpe. Ma, a quanto pare, Barilla, seppure alla lontana, una piccola responsabilità ce l’ha. Secondo il Guardian, infatti, l’azienda alimentare con sede a Parma avrebbe ammesso una collaborazione col sito Demotivateur, responsabile dello scempio. In altri termini, Barilla pagava Demotivateur ricevendone in cambio un po’ di visibilità, lasciando al sito web ampi margini di libertà creativa ai fornelli. Fin troppa, in questo caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , Data: 12-04-2016 06:27 PM


Lascia un Commento

*