Perché solo i loro capelli?

Johnetta Elzie, una giovane afroamericana attiva nella difesa dei diritti dei neri, ha denunciato la pratica, molto diffusa negli aeroporti degli Stati Uniti, di 'ispezionare', ai controlli, la capigliatura delle donne di colore.

XVM08d115f6-bec4-11e5-a594-0db7e0ecc4a8Negli Stati Uniti è pratica molto diffusa negli aeroporti quella di ‘ispezionare’, ai controlli, i capelli delle donne di colore. Johnetta Elzie, una giovane afroamericana attiva nella difesa dei diritti dei neri (e membro del movimento #BlackLivesMatter) ha denunciato il caso alla rivista americana Teen Vogue e a Slate.fr. Scioccata per quanto vissuto anche sulla propria pelle, la donna ha raccontato i dettagli di una pratica discriminatoria che sembra essere comune in un Paese nel quale la questione del razzismo torna frequentemente a galla.

«PROVAVO TANTO DOLORE DA URLARE»
La ragazza, i cui capelli sono per natura crespi, ha descritto il ‘calvario’ al quale è stata sottoposta mentre dall’aeroporto di Chicago si preparava a partire per la città di Saint Louis, in Missouri. «Provavo tanto dolore da mettermi a gridare e la guardia di sicurezza mi guardava senza rispetto, come se non credesse che mi stava facendo male», ha testimoniato Johnetta. La ragazza ha anche riferito di aver saputo, in seguito, che la persona responsabile di questi penosi controlli è stata bersaglio di numerose denunce per aver attuato un comportamento «scortese e brusco con le donne di colore».

 

NON SOLO JOHNETTA
Una volta completato l’accertamento, Johnetta, ha condiviso la sua esperienza su Twitter, ricevendo, con sorpresa, i commenti di «centinaia di donne di colore che raccontavano di aver vissuto episodi simili». A Teen Voque la giovane ha anche confidato di pregare, a ogni controllo, che la guardia sia una persona di colore. Secondo quanto riportato invece da Slate.fr, la Transport Security Administration e l’agenzia nazionale americana della sicurezza nei trasporti stanno lottando contro queste pratiche discriminatorie, ma sono numerosi gli abusi non ancora rilevati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Top news Argomenti: , , , , , Data: 20-01-2016 12:37 PM


Lascia un Commento

*