Tutte le donne di Ettore Scola

Il grande regista della commedia all'italiana si è spento a Roma all'età di 84 anni. Una carriera che ha fatto la storia del cinema e che gli ha dato modo di dirigere tante grandi attrici. Scopriamole.

2015 National Arts AwardsEttore Scola non c’è più. Il grande regista si è spento la sera del 19 gennaio nel reparto di cardiochirurgia del policlinico di Roma. Con la sua scomparsa, si estingue la generazione dei grandi autori che hanno segnato la stagione più importante del cinema tricolore, quella della commedia all’italiana. Un filone che Scola ha vissuto dall’inizio alla fine, prima da sceneggiatore, firmando, tra gli altri, il capolavoro di Dino Risi I mostri, e poi da regista, dirigendo nel 1980 quel La terrazza che segna il limite ultimo della commedia all’italiana. Tanti i film diretti, tante le attrici immortalate dall’obiettivo della sua cinepresa. Ecco le più importanti.

sandrelli ceravamo-tanto-amati-1974-031STEFANIA SANDRELLI
«La tenerezza, la passione, e l’ironia di quell’ultimo bacio che ci siamo dati il dieci luglio nei giardini di Cinecittà davanti alle sue amate Gigliola, Paola e Silvia mi rimarrà sulle labbra per sempre». Con queste parole Stefania Sandrelli ha voluto ricordare, a caldo, il regista da cui è stata diretta in ben cinque film tra il 1974 e il 2003. Tra questi, il primo è anche quello che viene considerato il capolavoro di Scola, C’eravamo tanto amati, a cui seguirono La terrazza nel 1980, La famiglia nel 1987, La cena nel 1998 e Gente di Roma del 2003.

loren giornata particolareSOPHIA LOREN
Sophia Loren ha lavorato a un solo film del regista, ma è uno dei più memorabili: Una giornata particolare, interpretato al fianco di Marcello Mastroianni. I due vestono i panni di una casalinga e di un omosessuale che si conoscono il 6 maggio 1938, data in cui Hitler, accolto da Mussolini, visitò Firenze. Le interpretazioni di entrambi sono magistrali e il film si distingue per la sensibilità nel tratteggiare dei personaggi messi ai margini e isolati dalla cultura dominante.

sandrelli dramma gelosiaMONICA VITTI
Tra le grandi attrici italiane dirette da Scola c’è anche Monica Vitti, protagonista di quello che è forse il primo, vero film in cui Scola comincia a trovare la propria cifra registica. Dramma della gelosia – Tutti i particolari in cronaca è un film che mostra tutti i caratteri della commedia all’italiana, dai rimandi alla cronaca all’intreccio amoroso tragicomico. Al fianco della Vitti, Mastroianni e Giancarlo Giannini.

laura antonelli passione damoreLAURA ANTONELLI
La caduta tragica di Laura Antonelli è ancora lontana quando nel 1981 prende parte a Passione d’amore di Scola, film tratto dal romanzo Fosca e che poggia parte del suo fascino su una Antonelli ancora bellissima e seducente, e una Valeria D’Obici imbruttita per l’occasione. Passione d’amore è uno degli ultimi lampi della Antonelli in un film d’autore. Gli Anni 80, d’altro canto, segnano un deciso cambio di rotta del cinema italiano, colpito da una crisi di spettatori e dall’avvento di film comici di fattura decisamente più grossolana.

LAURA BETTI
Era la musa di Pasolini, ma Laura Betti ha prestato il suo volto a tanti registi italiani, Scola compreso. Il quale l’ha diretta in Mario, Maria e Mario e ne Il mondo nuovo. In entrambi i film interpreta due ruoli minori, ma la sua presenza scenica, da attrice consumata, sembra infondere profondità a tutte le scene in cui è presente.

FANNY ARDANT
Dopo tante attrici italiane, volgiamo lo sguardo oltralpe: Fanny Ardant è stata diretta da Scola in due film, La famiglia e La cena. Nel primo film Scola si è ormai lasciato alle spalle la commedia all’italiana e si dedica a quella che è una vera e propria saga famigliare che si snoda lungo tutto il Novecento. Fanny Ardant interpreta Adriana, una delle due donne protagoniste (l’altra è Stefania Sandrelli). Ne La cena è invece la titolare del ristorante che fa da ambientazione al film e all’interno del quale si svolgono le numerose vicende che coinvolgono i clienti e il personale.

Ornella-Muti-ne-Il-viaggio-di-Capitan-FracassaORNELLA MUTI
Negli Anni 80 Ettore Scola scopre il genio di Massimo Troisi e decide di esplorare le potenzialità espressive della sua inimitabile maschera. Dirige il comico napoletano in tre film: Splendor, Che ora è? e Il viaggio di Capitan Fracassa. In quest’ultimo, ad accompagnare Troisi c’è anche Ornella Muti, nei panni di Serafine. E c’è spazio anche per una 17enne Naike Rivelli, nella parte di una venditrice di amuleti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*