«Se non impari l'inglese, sei espulsa»

David Cameron ha annunciato lo stanziamento di 26 milioni di euro per consentire alle donne musulmane presenti nel Regno Unito di imparare l’inglese in un periodo di due anni e mezzo. Coloro che non ci riescono sono destinate all'allontanamento.

David CameronDavid Cameron ha dato un ultimatum alle musulmane arrivate nel Regno Unito con visto coniugale (valido per cinque anni): per poter restare nel Paese devono imparare l’inglese. Il primo ministro ha infatti annunciato lo stanziamento di un fondo da 26 milioni di euro per facilitare l’insegnamento della lingua a circa 190 mila persone, con l’obiettivo di sostenere la loro integrazione e combattere l’estremismo. Le donne hanno due anni e mezzo di tempo per fare ‘i compiti’: se non ci riescono, sono destinate all’espulsione.

LA MISURA PER COSTRUIRE UNA SOCIETÀ «PIÙ INTEGRATA»
«Vogliamo costruire una società più integrata, più coesa, nella quale ognuno possa utilizzare al meglio il proprio talento», ha affermato Cameron. E ha aggiunto:  «Un Paese non può dare opportunità se ci sono persone che non sanno parlare la lingua. Spesso non è colpa loro, ma vengono costrette a non integrarsi, a non uscire, a non imparare la lingua. Tutto questo deve cambiare, queste proposte ci riusciranno».

LE REAZIONI DELL’OPPOSIZIONE LABURISTA
L’opposizione laburista ha accusato Cameron di puntare il dito contro una comunità intera. Secondo Shaista Gohir, direttrice della rete delle donne musulmane, il programma deve riguardare tutte le comunità e non deve essere messo in correlazione con la radicalizzazione. «Ci arrivano telefonate di donne musulmane che vogliono andare a scuola, imparare l’inglese, in particolare mogli che sono venute dall’estero», ha detto Gohir, che ha aggunto: «Queste donne sono ostacolate dai suoceri e dai mariti, la minaccia di mandarle indietro viene usata per controllarle e farle tacere. Se il governo dice che vuole punire le donne che non imparano la lingua è come se queste venissero perseguitate due volte».

CAMERON APPOGGIA L’INTRODUZIONE DEL DIVIETO DI VELO
Intanto il Daily Telegraph ha rivelato che il Premier ha dato il suo appoggio all’introduzione del divieto a indossare il velo integrale in alcune istituzioni pubbliche, come scuole o ospedali. Cameron ha precisato di essere contrario all’idea di imporre un divieto con un provvedimento ‘ad hoc’ come avvenuto in Francia, ma ha insistito sul fatto che le istituzioni devono essere in grado di «vedere in faccia le persone».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, Top news Argomenti: , , , , Data: 19-01-2016 02:11 PM


Lascia un Commento

*