'La ragazza afgana' è all'asta

La foto-capolavoro di Steve McCurry, pubblicata per la prima volta sulla copertina del National Geographic nel giugno 1985, è stata messa in vendita sul sito ArtNet a un prezzo di partenza di 15 mila dollari.

La ragazza afgana, foto-capolavoro di Steve McCurry, è stata messa all’asta dal sito specializzato ArtNet a un prezzo di partenza di 15 mila dollari. Lo scatto è stato pubblicato per la prima volta sulla copertina del National Geographic nel giugno 1985 diventando il simbolo delle guerre che hanno sconvolto l’Afghanistan durante gli Anni ’80.

844400-image-1424905945-833-640x480FOTOGRAFATA NEL 2002 PER LA SECONDA VOLTA
La protagonista è Sharbat Gula, un’orfana allora 12enne che si trovava nel campo profughi di Peshawar, in Pakistan. Era il 1984 e McCurry era andato lì per realizzare un reportage sulla situazione dei profughi. Nel gennaio del 2002 l’artista e il National Geographic hanno organizzato una spedizione per scoprire se la ragazza fosse ancora viva: Sharbat Gula è stata ritrovata dopo alcuni mesi di ricerche e McCurry ha potuto così fotografarla nuovamente, a distanza di 17 anni. «La sua pelle è segnata, ora ci sono le rughe, ma lei è esattamente così straordinaria come lo era tanti anni fa», ha dichiarato il fotografo dopo averla incontrata per la seconda volta. La donna non aveva mai visto, prima di allora, lo scatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, Top news Argomenti: , , , Data: 15-01-2016 05:42 PM


Lascia un Commento

*