Due leggende, una statuetta

I documentari dedicati a Amy Winehouse e Nina Simone si contenderanno l'Oscar 2016 nella categoria dedicata. La critica ha preferito il film sulla cantante inglese, ma nulla è scontato.

Nina_Simone_1965Se c’è una categoria di artisti da cui Hollywood e il mondo sono sempre rimasti rapiti, questa è quella dei grandi cantanti e dei performer musicali dal vissuto difficile, se non addirittura tormentato. A confermarlo, le nomination agli Oscar 2016 conquistate da What Happened, Miss Simone? e Amy, che infatti si contenderanno, insieme ad altri tre titoli, il premio come miglior documentario. Scopriamoli nel dettaglio.

“Amy” di Asif Kapadia e James Gay-Rees, basato sulla vita di Amy Winehouse, ha vinto il premio Oscar come miglior documentario.

AMY_poster_WEBAMY
Uscito a quattro anni di distanza dalla morte della cantante 27enne, il documentario su Amy Winehouse diretto da Asif Kapadia ha avuto un grande successo di pubblico, ma non ha riscosso l’approvazione del padre della cantante. Il film ha il pregio di raccontare la persona di Amy tramite anche dei filmini domestici mai diffusi prima. La critica lo considera tra i migliori film del 2015, assolutamente da non perdere.

What-Happened-Miss-Simone-posterWHAT HAPPENED, MISS SIMONE?
Prodotto da Netflix e diretto da Liz Garbus, il documentario sulla cantante afroamericana che ha fatto la storia della musica soul ha già fatto discutere per le dichiarazioni rilasciate al suo interno dalla figlia Lisa, che ha raccontato di essere stata più volte maltrattata dall’età quando era una bambina. Oltre a questo aspetto, però, il documentario si concentra ovviamente sulla vita e sulla carriera della cantante, senza nasconderne i tratti più spigolosi ed esuberanti, ma esaltandone comunque l’impegno per i diritti civili.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , , Data: 14-01-2016 07:40 PM


Lascia un Commento

*