Epifania, la calza è hot

di Aurora Sansotari
Sorprendere il partner e migliorare l’affinità sessuale? Basta indossare un paio di autoreggenti velatissime. Il risultato lo scoprirete insieme sotto le lenzuola: parola del sessuologo Marco Rossi.

Getting dressedÈ in arrivo l’Epifania e il vostro partner si diverte dandovi della befana? Allora è il caso di stupirlo e di sostituire alla tradizionale calza rossa qualcosa di più audace. I collant sono una potente arma di seduzione: a spiegare il perché, dispensando ottimi consigli, è il sessuologo Marco Rossi, volto simbolo della storica trasmissione di MTV Italia Loveline. «Le calze rappresentano un accessorio che aiuta molto l’uomo nell’espressione della sua sessualità. Rendono le gambe più belle e attraenti e questo accende l’eccitazione nel partner sensibile agli stimoli visivi», dice l’esperto. Ma c’è qualcosa di intimo e forte nel rapporto tra i partner. Il sessuologo aggiunge: «La seduzione è comunque un gioco che parte dalla sicurezza interiore e dall’autostima. Indossando i collant, la donna sente di essere più piacevole e riesce ad esprimere al meglio tutto il suo fascino. La sensazione di essere ammirate ne aumenta la consapevolezza e la forza seduttiva».

ThinkstockPhotos-476387968CHE COSA PENSANO GLI UOMINI
«L’archetipo delle fantasie maschili è fornito dai film pornografici in cui le calze, soprattutto autoreggenti, sono predominanti», spiega Rossi. Allora, quale significato assumono i collant nell’immaginario maschile?  L’esperto risponde così: «Alle calze autoreggenti l’uomo associa l’immagine di una donna erotica e sessualmente accessibile. Altro discorso per il reggicalze, che è visto in maniera un po’ più rétro e che suggerisce l’idea di una donna elegante e raffinata». In sostanza, le calze autoreggenti rappresentano l’erotismo ‘facile’; il reggicalze, invece, è sinonimo di classe, ma non per questo meno desiderato nelle fantasie maschili in cui la donna rimane estremamente seducente ed erotica.

CALZE VELATE O COPRENTI?
«L’uomo vuole vedere il corpo nudo e le calze velate offrono agli occhi la forma di quello che sta sotto. Assolutamente da preferire il collant velatissimo», consiglia l’esperto. Infatti, le calze velate (che vanno dai 10 ai 20 denari) danno un effetto di super liscio e regalano alle mani dell’uomo la sensazione di toccare la pelle che al tatto è perfetta ed eccitante. Al contrario, la calza coprente è eccessivamente pesante, tanto da sembrare quasi artificiale. «Tutto ciò che è troppo artefatto e innaturale, spesso è meno gradito. Entrate nelle fantasie del partner e non ve ne pentirete», evidenzia Marco Rossi.

ThinkstockPhotos-187826261NO AL FETISH
Pensate che le calze siano un feticcio? Non è così. «Il feticcio è quell’oggetto reale che richiama la fantasia erotica. Quando l’uomo riesce a raggiungere il piacere solo attraverso quell’oggetto, si ha un feticismo», prosegue Rossi. Le calze, invece, sono un ponte tra la realtà e la fantasia e di per sé non rappresentano un feticcio. Se l’uomo riesce a godere esclusivamente guardando o toccando le calze, allora in questo caso siamo di fronte a una tendenza feticistica. «In realtà, si tratta di casi limitati. Non abbiate paura e sperimentate il nuovo con entusiasmo», è il parere dell’esperto.

GIOCATE E DIVERTITEVI
Il gioco è il modo per tenere alto il livello delle fantasie e sono proprio le fantasie, quando appaiono ben strutturate, che riescono ad accendere il desiderio. Giocare con le calze o altri accessori rende il momento intimo diverso, e più ci si avvicina all’immaginazione del partner più aumenta il piacere. «Trasformatevi in perfette seduttrici, con le calze o altri artifici, e divertitevi se è questo che vi soddisfa. Infine, non dimenticate: quello che conta è essere in due», conclude il famoso sessuologo.

Nella gallery di Letteradonna.it, tutte le nuove proposte dei brand La Perla, Solidea e del gruppo Calzedonia per la stagione Autunno/Inverno 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, foto, Gallery Argomenti: , , , , , , Data: 05-01-2016 04:16 PM


Lascia un Commento

*