La vita segreta dei rampolli arabi

La morte del 33enne Rashid, figlio maggiore del regnante di Dubai Sheikh Mohammed, ha aperto una finestra sulla condotta dissoluta dei discendenti delle famiglie del Golfo.

f111-650x506La morte, a settembre 2015, del 33enne Rashid, figlio maggiore del regnante di Dubai Sheikh Mohammed, ha aperto una finestra sul suo stile di vita votato, secondo quanto riporta il Daily Beast, alle corse di cavalli, alle belle auto, all’abuso di droga e al sesso. Tutti comportamenti condannati dalla Sharia saudita perché ritenuti immorali.

LA VITA DEI PLAYBOY ARABI
Negli Emirati Arabi Uniti la morte del principe è stata celebrata con necrologi agiografici ufficiali. In Occidente, invece, il decesso ha gettato un fascio di luce sulla vita segreta dei playboy arabi che ogni estate, per sfuggire al calore intenso del Medio Oriente, spendono ingenti somme di denaro in dissolutezze occidentali. Molti dei rampolli delle miliardarie famiglie del Golfo, specie i giovani tra i 21 e i 26 anni, si trasferiscono in Gran Bretagna, nel sud della Francia o negli Stati Uniti con tanto di corte e parco auto. Secondo quanto riportato dal giornale statunitense, i loro spostamenti stagionali costano circa 30 mila dollari.

UN PATRIMONIO DI 1 MILIARDO E 900 MILIONI DI DOLLARI
Lo Sheikh Rashid era uno di questi playboy, con un patrimonio personale stimato da Forbes di circa 1 miliardo e 900 milioni di dollari (nonostante nel 2008, dopo il suo coinvolgimento in un omicidio, il padre lo avesse privato del passaggio di poteri in favore del fratello minore, lo sceicco Hamden).

IN OCCIDENTE PER «LASCIARSI ANDARE»
Daniel Hallworth, un lavoratore specializzato nella importazione temporanea di autoveicoli in Europa per i clienti arabi, ha affermato che i rampolli vanno a Londra «per lasciarsi andare», per abbandonare un po’ la rigida e noiosa vita ‘di casa’. E sono molto esigenti: «Qualsiasi cosa vogliono deve essere fatta ora, domani non va bene», afferma.

NON SOLO I PRINCIPI
Anche le principesse non si fanno mancare nulla: per esempio, Maha bint Mohammed bin Ahmad al-Sudairi, cognata dell’ultimo re Abdullah, è nota per aver occupato per cinque mesi 41 stanze allo Shangri-La Hotel di Parigi spendendo oltre sette milioni di dollari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , , Data: 04-01-2016 03:42 PM


Lascia un Commento

*