Fustigata in pubblico

di Giusy Gullo
A causa delle rigide leggi della Sharia vigenti a Banda Aceh, in Indonesia, una donna è stata flagellata pubblicamente dopo essersi avvicinata 'troppo' a un uomo con cui non era sposata.

2FA9335600000578-3377187-image-a-7_1451378248917Centinaia di persone si sono radunate davanti alla moschea Baiturrahumim di Banda Aceh, in Indonesia, per assistere alla fustigazione di una donna, punita per aver mostrato un comportamento affettuoso verso un uomo con il quale non era sposata. Secondo le rigide leggi della Sharia vigenti nella regione uomini e donne, a meno che non siano marito e moglie, non sono autorizzati ad avvicinarsi troppo a causa del reato ‘khalwat‘. Pena: la flagellazione pubblica.

2FA9337900000578-3377187-image-a-11_1451384569213PIEGATA DAL DOLORE
Davanti alla folla che applaudiva, Nur Elita, questo il nome della donna, è stata costretta a inginocchiarsi mentre un uomo mascherato la frustrava ripetutamente con una canna. L’uomo con il quale aveva commesso il ‘reato’ è stato obbligato a restare in piedi accanto a lei per osservare la punizione da vicino. Dopo aver ricevuto cinque colpi, la donna si è sdraiata sul pavimento piegata dal dolore. Portata giù dal palco, è stata ricoverata in ospedale.

2FA763B700000578-3377187-image-a-19_1451384762496«UNA LEZIONE PER TUTTI»
Nel frattempo altri quattro uomini sono stati puniti per reato di ‘gioco d’azzardo’. Secondo il Jakarta Post, la cerimonia è stata effettuata di fronte al vice-sindaco di Banda Aceh, Zainal Arifin che, prima del rituale, ha avvertito la folla che quella punizione sarebbe stata una lezione per tutti. «Ciò che è stato fatto da questi detenuti non dovrebbe essere preso come esempio», ha affermato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , , , Data: 29-12-2015 05:11 PM


Lascia un Commento

*