Senzatetto senza coperte

La Comunità Santa Cristina accusa i vigili di Parma di aver sequestrato a clochard e migranti il materiale con cui si riparavano dal gelo notturno. La replica del Municipio: «Nessuna persecuzione, solo decoro urbano».

senzatetto1A Natale sono tutti più buoni. A meno che non ci si metta di mezzo il famigerato decoro urbano, parole magiche che le amministrazioni comunali usano nelle occasioni più svariate quando si tratta di prendere provvedimenti che vietano, ad esempio, le infradito e i pareo di estate. O le coperte ai senzatetto in pieno inverno, a ridosso della Vigilia. Succede a Parma, dove i vigili urbani hanno fatto piazza pulita di tutti quei materiali con cui migranti e clochard si riparano dal gelo della notte.

PROVVEDIMENTO ECCESSIVO?
La denuncia, come spiega il Fatto Quotidiano, arriva da Alberto Marzucchi della Comunità Santa Cristina. Il raid dei vigili si sarebbe consumato nel mattino del 16 dicembre, tra i portici del palazzo della Pilotta, dove i senzatetto sono soliti cercare rifugio tra le 22 e le prime ore del mattino. Orari in cui, scrive Marzucchi, non danno alcun fastidio ai turisti.

«NESSUNA PERSECUZIONE»
La risposta del Municipio a difesa dei vigili non si è fatta attendere. Una nota ufficiale spiega che i vigili avrebbero ritirato le coperte solo dopo averle trovate abbandonate, in pieno giorno, proprio davanti alla Pilotta. Sempre secondo lo stesso comunicato, le coperte sarebbero custodite presso il comando dei vigili, a disposizione dei proprietari che sono autorizzati a ritirarle quando vogliono: «Nessuna persecuzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , , , Data: 24-12-2015 12:49 PM


Lascia un Commento

*