Per le feste il make-up è da Oscar

di Aurora Sansotari
Siete alla ricerca del trucco perfetto per Natale e Capodanno? Allora vale la pena prestare attenzione ai consigli del truccatore Vittorio Sodano, che ci spiega come imitare il look impeccabile delle dive.

Oscar Makeup Symposium Cocktail PartyPer le feste desiderate essere perfette e sentirvi al centro dell’attenzione proprio come le star? In questo caso, bisogna partire dal make-up. Sono molti gli errori comuni che possiamo commettere (sapevate, ad esempio, che il rossetto rosso non è per tutte?), ma per evitare qualsiasi gaffe arriva in nostro soccorso Vittorio Sodano, make-up artist di fama internazionale che in pochi anni ha collezionato due David di Donatello come migliore truccatore (uno dei quali per il film cult Il divo, di Paolo Sorrentino) e ben due nomination agli Oscar (la prima, nel 2007, al miglior trucco per Apocalypto di Mel Gibson). Dalle palette di colori con tonalità ormai out ai fondotinta che spengono la lucentezza del nostro viso, ecco un elenco di cose da non fare per essere al top nelle occasioni speciali e per iniziare un nuovo anno all’insegna dell’eleganza e del buon gusto.

young blond woman with bright make up smiling pointing gesturing emotionalTUTTO CIÒ CHE È OUT
«Prima di tutto evitate tonalità come il rosa antico, quello ciclamino e, soprattutto, l’arancione perché brutto e volgare. Meglio scegliere i colori classici della terra come il bruno per gli occhi, il marrone oppure il nero, consigliatissimo per le bionde», raccomanda il famoso truccatore. Ricordatevi poi di sfumare sempre il trucco per un effetto ‘c’è ma non si vede’: «La donna, infatti, deve essere abbellita con poco e non deve mai esagerare». Pensate di avere un bel viso e volete valorizzarlo? Seguite una regola d’oro che vale per tutte: «Vietato appesantirlo con un trucco arancione!». Le tonalità dell’arancio, anche se opache, smorzano la vivacità dello sguardo e appiattiscono la forma e il volume delle labbra. Questo è il primo step da cui partire.

ATTENZIONE AL FONDOTINTA
«Non usate i fondotinta compatti. Sono eccessivamente coprenti e non danno una sensazione di naturalezza», suggerisce l’esperto.  Sì, invece, ai colori fluidi da stendere con il pennello o con la spugnetta da trucco e ai fondotinta trasparenti che rispettino la regola del ʻtono su tonoʼ. Un dettaglio in più: siete donne pragmatiche e sempre di corsa? In ogni caso, se stendete il fondotinta con le dita, è arrivato il momento di cambiare abitudine, perché non è igienico e l’effetto che si ottiene non è dei migliori. «Per le prossime feste, meglio regalarsi un bel kit da trucco e dedicare più tempo al vostro make-up».

CHE COSA EVITARE?
«L’uso della terra spalmata monocolore su tutto il viso», risponde Sodano. Trucco bocciato anche in estate e a cui preferire, invece, l’utilizzo di fard fluidi che danno luce e una leggerezza in più. Lo sapevate? Ed ecco un altro consiglio dell’esperto: «Il fard deve appena colorare gli zigomi per un effetto volume naturale e che esalti la bellezza dei tratti del volto. In questo caso, è concesso sbizzarrirsi con i colori».

OMBRETTI MATTI O FLUIDI?
«Categoricamente sconsigliati i fluidi, perché non tengono bene il trucco. Preferite i primi e stendeteli con cura». Altra dritta? Evitate gli effetti esagerati o, se proprio non potete farne a meno, affidatevi alle mani di un esperto. Bisogna avere una certa abilità e non possiamo permetterci di toppare proprio nelle serate più magiche dell’anno.

VIETATO TRUCCARE TROPPO LE LABBRA
«Perché ostinarsi nel creare l’effetto labbra ʻcarnoseʼ? Non cercate di avere quello che non si ha. Si rischia di sembrare rifatte», dice l’esperto. Decisamente consigliati i rossetti mat color ciliegia; il rosso veneziano, invece, è più adatto ai volti squadrati, meno a quelli tondi. Per il resto, non trasgredite la regola fondamentale: «Sono bocciate le tonalità come il pink e l’arancione».

BARBIE NO GRAZIE
«Basta con il trucco effetto pink tipo Barbie. Tutte vorrebbero somigliare a lei, ma anche la Barbie è cambiata. Non è più quella di una volta: è più rotonda, più bassa e meno americana». Capita che alcune ragazzine cresciute con il suo mito tendano a imitarla e a piombare disagi psicologici importanti (come l’anoressia o la bulimia). Cerchiamo dunque di abolire l’immagine della perfezione a tutti i costi, perché in realtà non esiste ed è frutto di un’interpretazione sbagliata della bellezza. «Io per Capodanno vorrei una donna così: elegante ma con una mise un po’ maschile, che richiami il look androgino della maison Armani e che non vuole (e non deve) ostentare sempre e comunque la sua femminilità», conclude il grande truccatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Bellezza, natale, Speciale Natale 2015 Argomenti: , , , , Data: 17-12-2015 01:21 PM


Lascia un Commento

*