Tutti ai piedi di Anna Wintour

La leggendaria editor in chief di Vogue è tra le donne più potenti del mondo. Da lei non dipendono solo le sorti dei personaggi dello spettacolo, ma anche i destini dei candidati alla Casa Bianca. Scopriamola.

Day Four: The Championships - Wimbledon 2015«Basta guardare la moda americana. È terribile. Ma è guidata da una grande giornalista, Anna Wintour, che vuole che tutte le donne assomiglino a lei e vestano secondo il suo stile». Il giudizio dello stilista Roberto Cavalli sulla direttrice di Vogue non è certo dei più teneri. Ma, che il giudizio sia condivisibile o meno, una cosa è innegabile. Anna Wintour è una delle donne più potenti d’America. Basti pensare che la famiglia Obama pende dalle sue labbra, e che la corsa elettorale di Hillary Clinton alla Casa Bianca potrebbe trovare un impulso decisivo proprio dal sostegno della giornalista britannica.

Serena Williams Signature Statement by HSN - Front Row - Spring 2016 Style360HA MESSO A DIETA OPRAH
Celebrata, nel bene e nel male, dal film Il Diavolo veste Prada, trasformatasi in icona grazie a quel taglio di capelli a caschetto e agli occhiali scuri dietro cui spesso nasconde il suo sguardo penetrante e implacabile, Anna Wintour non ha mai avuto paura di confrontarsi con i personaggi più popolari del mondo americano e, in alcuni casi, di comandarli a bacchetta. Persino la potentissima Oprah Winfrey, per apparire sulla copertina di Vogue, ha dovuto perdere dieci chili dietro esplicita e inflessibile richiesta della editor in chief.

FASHION-VERSACEROUTINE FERREA
Chi ha avuto l’onere e l’onore di sostenere un colloquio di lavoro con lei è pronto a giurare che la rottura di una storia d’amore è di gran lunga meno stressante. Anna Wintour, d’altra parte, è davvero una donna di ferro. La sua routine giornaliera prevede la sveglia alle 5 del mattino, un’ora di tennis, un passaggio dal parrucchiere e poi, a seguire, tutti una serie di appuntamenti organizzati su un’agenda con intervalli di tempo strettissimi, ravvicinati e ineludibili. Se viene invitata a una festa, non vi prende parte per più di 15 minuti. Arco di tempo comunque sufficiente per permetterle di scambiare qualche parola con tutti gli invitati più interessanti e, soprattutto, di tornare a casa in tempo per mettersi a dormire alle 10 di sera.

12th Annual CFDA/Vogue Fashion Fund Awards - InsideAMATA E TEMUTA
Per i personaggi del mondo dello spettacolo, entrare nelle grazie della Wintour è una benedizione, perché è probabile che diventino testimonial di brand come Prada, Chanel e Oscar de La Renta. In cima alla lista, attualmente, sembra esserci Amal Clooney. Per prendere parte al matrimonio veneziano tra l’avvocatessa e il brizzolato George, Anna avrebbe addirittura rinunciato ad alcuni dei suoi appuntamenti. Se il piccolo North West, figlio del rapper Kanye e di Kim Kardashian, da grande avrà da ridire sul peculiare accostamento onomastico toccatogli in sorte, sarà sempre con Anna Wintour che dovrà prendersela. È stata lei a definire come «geniale» la scelta del nome, dando il via libera a mamma e papà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , Data: 16-12-2015 05:19 PM


Lascia un Commento

*