«Trump? Incoraggia il terrorismo»

Il premio Nobel per la Pace Malala Yousafzai contro il candidato repubblicano che vuole vietare l'ingresso dei musulmani negli Usa: «La sua è un'ideologia dell'odio».

BIRMINGHAM, ENGLAND - NOVEMBER 29:  Malala Yousafzai unveils her official portrait by artist Nasser Azam at Barbar Institute Of Fine Art on November 29, 2015 in Birmingham, England.  (Photo by Richard Stonehouse/Getty Images)Quella di Donald Trump? «È un’ideologia dell’odio». Parola del Premio Nobel per la Pace Malala Yousafzai, che ha criticato le affermazioni del candidato repubblicano alla Casa Bianca finito in una bufera di polemiche per aver proposto di bloccare l’ingresso dei musulmani negli Stati Uniti dopo la strage di San Bernardino in California. In un’intervista alla televisione inglese la più giovane premio Nobel per la pace della storia, ha affermato che più si parla contro l’Islam «e più terroristi si creano». «È importante», ha spiegato, «che qualsiasi cosa dicano i politici o i media, stiano molto ma molto attenti. Se l’intenzione è di fermare il terrorismo, non si dovrebbe dare la colpa a tutti i musulmani, perché quello non è il modo di fermare il terrorismo, ma non si fa altro che radicalizzare sempre di più le persone».

Donald Trump.

Donald Trump.

L’ISTRUZIONE PER COMBATTERE IL TERRORE
Viva per miracolo dopo essere stata colpita alla testa nel 2012 in Pakistan per il solo desiderio di voler andare a scuola, Malala è fortemente convinta che l’istruzione, e non la discriminazione, sia la chiave contro il terrore. «Se si vuole fermare il terrorismo si deve portare un’educazione di qualità in modo da sconfiggere quella mentalità», sono le parole della 18enne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, Top news Argomenti: , Data: 16-12-2015 04:42 PM


Lascia un Commento

*