L'adolescente rom che batte Einstein

Nicole Barr, a soli 13 anni, è entrata a far parte dei 21 mila cervelloni del Regno Unito: vanta un quoziente intellettivo pari a 162. Che da una roulotte alla periferia di Londra l'ha portata dritta a Oxford e al parlamento di Bruxelles.

nicole barr

Da una roulotte alla periferia di Londra dritta dritta fino all’università più prestigiosa del mondo. È la strada che ha fatto Nicole Barr, 13enne di una comunità rom di una piccola comunità inglese fino a Oxford. Grazie alla sua straordinaria intelligenza: Nicole non è un’adolescente come le altre, è un piccolo genio. A 13 anni ha un quoziente itellettivo pari a 162, al di sopra di quelli di Albert Einstein e Stephen Hawking, il celebre fisico di cui divora i libri.

UN ASSO DELLA MATEMATICA
Ha dimostrato il suo talento fin da bambina. Era in grado di completare i puzzle per bambini in pochi secondi ed era puntualmente anni avanti la sua classe, secondo quanto raccontato dalla famiglia alla stampa inglese. A soli dieci anni, invece, sapeva risolvere complessi problemi di algebra, e ha sempre avuto una memoria straordinaria. «Ricordo che quando ero alle elementari e facevo l’angelo in una recita scolastica, una compagna di classe non si presentò e io ho imparato tutte le sue battute», ha raccontato la piccola al giornale Herts and Essex Observer.

62 PUNTI SOPRA IL QUOZIENTE INTELLETTIVO MEDIO
Nicole, che da grande vuole fare la pediatra, è stata ammessa nell’associazione che raccoglie i cervelloni sparsi per il mondo (110 mila, mentre nel Regno Unito sono 21 mila), la Mensa. Secondo il gruppo, il quoziente intellettivo medio è pari a 100: intorno ai 132 punti si è considerati nel 2% più alto, e questo garantisce l’ingresso nell’associazione; dai 140 in su si è considerati invece particolarmente dotati. Einstein e Hawking? Avrebbero raggiunto un punteggio di 160 (due punti in meno di Nicole), anche se non è certo che i due scienziati, soprattutto Einstein, si siano davvero sottoposti al test.

AL PARLAMENTO DI BRUXELLES PER UNA CONFERENZA SUI ROM
«Quando ho scoperto di aver avuto un punteggio così alto? Sono rimasta scioccata», ha detto la 13enne. Ann Clarkson, portavoce di Mensa, ha spiegato al Daily Mirror che «il quoziente intellettivo di Nicole la colloca comodamente all’interno dell’1% della popolazione». Nicole ha anche tenuto una conferenza sulle comunità rom durante un viaggio (offerto) al parlamento di Bruxelles: «La gente dice cose cattive e non veritiere sui rom. Spesso giudicando un libro dalla copertina. Mia madre dice che alcune persone rom si comportano male, ma la nostra comunità è civile e per bene», ha detto durante il suo intervento. E suo padre assicura: «Tutta la nostra comunità è davvero orgogliosa di mia figlia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , , Data: 15-12-2015 12:50 PM


Lascia un Commento

*