Che trendy questo nerd!

di Matteo Innocenti
Sfigato? Macché, di tendenza. Dagli occhialoni oversize alle magliette con i protagonisti di film di fantascienza e dei videogame. Piccolo manuale di abbigliamento da provetto geek.

copertinaFino a pochi anni fa nerd era sinonimo di ottimi voti a scuola (tranne in educazione fisica) e di una forte attrazione per la tecnologia. Di interi pomeriggi dedicati ai videogame e ai giochi di ruolo, di Guerre Stellari e Ritorno al Futuro imparati a memoria. Senza dimenticare la passione per la letteratura fantasy e una certa resistenza alla socializzazione. Tempi lontani: se in passato i nerd erano gli ultimi fra gli ultimi, ed il termine era sinonimo di ‘sfigato’, oggi invece fa rima con cool e lo stile tipico di questa sottocultura è arrivato sui red carpet, conquistando anche le star del cinema.

La nerd-mania impazza proprio nelle sale: è in arrivo il settimo film di Star Wars e il 2016 prevede l’uscita di Captain America: Civil War, Batman vs Superman – Dawn of Justice e Deadpool, senza dimenticare Star Trek Beyond, X-Men: Apocalypse e Warcraft. Ma è sbarcata anche nel mondo della moda. ‘Super Moschino‘ è per esempio una collezione nata dalla collaborazione tra la maison e Nintendo per celebrare i trenta anni del popolarissimo Mario, protagonista della serie Super Mario Bros. E la febbre da Star Wars ha contagiato le passerelle con le collezioni di Nicolas Ghesquière per Balenciaga del 2012 e di Preen e Rodarte del 2014, senza dimenticare Star Wars: Fashion Finds The Force, limited edition proposta da Disney e Lucasfilm con le creazioni di dieci stilisti londinesi.

Fino a pochi anni fa il termine nerd richiamava alla mente il look dello Steve del telefilm Otto sotto un tetto. Bizzarro, fuori moda, antico, se non ridicolo. Insomma, qualcosa di completamente antitetico rispetto a tutto ciò che poteva risultare fashion. Poi è arrivato The Big Bang Theory, che ha sdoganato lo stile nerd grazie alle magliette di Sheldon Cooper, facendogli fare un salto in avanti, dagli anni Ottanta al XXI secolo. Nerd e geek hanno così iniziato a dettare stile nel mondo reale: e se tra i nerd al di sopra di ogni sospetto Mark Zuckerberg ha continuato per anni a presentarsi al pubblico in ciabatte, l’ideatore di Tumblr David Karp è riuscito a rendere cool l’abbinamento camicie a quadri-felpe con cappuccio. A Hollywood i portabandiera nerd sono Joseph Gordon-Levitt e Michael Cera, ma questo stile appartiene anche a chi nerd non è assolutamente, e sceglie di rileggerlo in chiave chic. È il caso di Brad Pitt e David Beckham, che da qualche anno non disdegnano di indossare occhialoni da geek, oppure Justin Timberlake e Ashton Kutcher, spesso fotografati con felpe, camicie a scacchi e scarpe da ginnastica.

Insomma, anche il nerd può essere sexy. Bastano pochi accorgimenti e un po’ di attenzione ai giusti abbinamenti, senza caricare troppo lo stile. Sì a felpe con cappuccio e maglioni di lana, ma anche a camicie (di flanella, perché no) e t-shirt dalla vestibilità regolare: non avendo l’esercizio fisico tra le sue priorità il nerd non ha in genere muscoli da mettere in mostra. Per i maglioni, ma anche per cardigan e gilet, che non possono mancare nel guardaroba, imprescindibili i rombi, mentre per le camicie sono un must gli scacchi. Quanto alle t-shirt, ogni riferimento a Star Wars, gruppi musicali e videogame non è casuale. Per i pantaloni, il confine tra nerd e hipster è sottile come il risvoltino dei loro jeans skinny, mentre ai piedi sono obbligatorie scarpe in tela Converse e Vans. Occhio infine agli accessori. Sì allo zainetto e alle bretelle con fantasie particolari. Sì ovviamente agli occhiali, ma niente fondi di bottiglia: oversize dalla montatura spessa, un po’ alla Truman Capote, che il nerd dovrebbe indossare per necessità, e non perché li trova trendy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*