Da «balena grassa» ad anoressica

Elle Lietzow era stata presa di mira dai bulli a causa di alcuni chili di troppo. La giovane, dopo essere dimagrita, aveva associato la perdita di peso a un falso benessere fisico e psichico.

Ellen-LietzowElle Lietzow, 19enne australiana di Melbourne, ha una missione del tutto particolare: ispirare gli altri a vivere in maniera salutare rispettando il proprio corpo. Elle è arrivata a questa decisione dopo anni di battaglie contro l’anoressia che l’aveva ridotta in fin di vita. Ora la ragazza ha sconfitto il disturbo alimentare che l’affliggeva e ha intrapreso una dieta vegana che la fa sentire bene con se stessa.

I PROBLEMI DI PESO
Da piccola Elle era stata presa di mira dai bulli. Il motivo? La ragazza era leggermente sovrappeso. Così, a scuola, nonostante i suoi chili di troppo fossero davvero pochi, tutti la deridevano e la chiamavano «balena grassa». I continui insulti da parte dei suoi coetanei hanno portato la ragazza a voler perdere peso. Inizialmente la giovane si è iscritta al gruppo di nuoto della scuola. In poco tempo Elle è riuscita così a dimagrire, tanto che i bulli l’hanno subito dimenticata. Dopo essere dimagrita la ragazza ha trovato la serenità a lungo cercata. Elle ha iniziato ad associare così la magrezza ad un benessere emotivo, alla possibilità di venire accettata, a essere al centro delle attenzioni. Una convinzione del tutto sbagliata che in breve tempo l’ha portata a soffrire di gravi disturbi alimentari.

LA MALATTIA
A causa dei pressanti impegni scolastici, Elle aveva deciso di smettere di seguire le lezioni di nuoto per dedicarsi maggiormente allo studio. Per paura di ingrassare nuovamente dopo la brusca interruzione dell’attività sportiva, la ragazza ha iniziato a mangiare sempre meno. La dieta sconsiderata dell’adolescente l’ha portata a perdere 12 chili in appena 2 mesi. Nel giro di poco tempo la situazione era diventata incontrollabile ed Elle è arrivata a perdere ben 40 chili. Nonostante parenti e amici le facessero notare il suo disturbo il terrore di ingrassare aveva imprigionato la giovane nell’anoressia.

IL VIAGGIO IN OSPEDALE
Elle è arrivata addirittura ad essere ricoverata in ospedale dopo una settimana passata senza toccare né cibo né acqua. Dopo essere svenuta, la ragazza ha capito di avere un grosso problema. Elle ha deciso così di chiedere aiuto ai suoi genitori che l’hanno ricoverata in una struttura adeguata. La paura di morire ha portato Elle a guarire. La giovane ha iniziato una nuova vita, è diventata vegana e il suo pasto giornaliero prevede due papaie, quattro mele, quattro kiwi, e cinque banane a colazione; due patate dolci con salsa di avocado a pranzo e una zuppa di curry Thai e una patata a cena. Ora, come ha spiegato al Daily Mail, è quello di ispirare altre persone che soffrono di disturbi alimentari ad affrontare i propri demoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , Data: 09-12-2015 06:26 PM


Lascia un Commento

*