Non era Ylenia

Il Dna della ragazza trovata morta il 15 settembre 1994 in Florida per mano del camionista serial killer Keith Hunter Jesperson non è quello della figlia di Albano e Romina. Cade così una delle ipotesi più solide sulla scomparsa della giovane.

Non è appartiene a Ylenia Carrisi il Dna della ragazza trovata morta il 15 settembre 1994 in Florida. La figlia di Albano e Romina non è quindi vittima del camionista serial killer Keith Hunter Jesperson, condannato a tre ergastoli per otto omicidi, tra i quali quello di una ragazza che aveva lo stesso nome che, secondo un’artista di strada che la frequentava a New Orleans, Ylenia aveva assunto durante il suo viaggio negli Stati Uniti. Leggi qui su Lettera43.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , Data: 09-12-2015 04:00 PM


Lascia un Commento

*