«Per sconfiggere i terroristi basta sorridere»

I figli delle vittime dell'11 settembre hanno registrato un messaggio pieno di speranza rivolto a chi è rimasto colpito dagli attentati di Parigi. Il video.

Immagine anteprima YouTube
Che cos’hanno in comune Juliette, Francesca, Terrease e Joseph? Sono quattro ventenni accomunati da una tragedia: la morte di un genitore negli attentati dell’11 settembre che colpirono le Torri Gemelle. A distanza di 14 anni, gli attentati di Parigi hanno costretto tante altre persone ad affrontare un lutto simile. E allora i quattro ragazzi hanno deciso di registrare un video pubblicato da Vox per mandare un messaggio di speranza alle persone colpite dalle stragi di Saint-Denis e del Bataclan. Dove raccontano le loro vite, i loro drammi e soprattutto cercano di spiegare come si fa ad andare avanti dopo una tragedia simile.

I QUATTRO RAGAZZI
Terrease, ad esempio, chiede di continuare ad amare, perché di odio e terrore ce n’è fin troppo nel mondo. Joseph è figlio di uno dei tanti pompieri morti nel tentativo di salvare le persone rimaste intrappolate nel World Trade Center: secondo lui, per far male ai terroristi basta sorridere. Francesca, invece, racconta di avere impiegato un po’ di tempo prima di capire che suo padre era stato ucciso. Ma anche lei è convinta che i terroristi siano più spaventati di loro. E poi c’è Juliette, che chiede alle vittime di non chiudersi in sé stesse ma di aprirsi alla vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, video Argomenti: , , , , Data: 01-12-2015 06:20 PM


Lascia un Commento

*