Con la violenza sulla pelle

L'australiana Marlene Tighe è stata presa a martellate in faccia dal fidanzato. Voleva lasciarlo dopo due anni di pesanti molestie. Lei ha perso un occhio e il suo viso è devastato dalle cicatrici: «Convivo con loro ogni giorno».

marlene_tigheMarlene Tighe è una donna australiana di origini aborigine. Ha perso un occhio e il suo volto è devastato dalle cicatrici. Sotto la pelle ha 11 placche di metallo e le mancano numerosi denti. A ridurla in queste condizioni è stato un uomo. Il suo uomo. Un ex fidanzato tornato dal passato e che, per ben due anni, ha costretto Marlene a una relazione costruita sulla paura e sulla violenza. Fino a quando non è arrivato ad aggredirla con un martello, colpendola ripetutamente in faccia e lasciandola in fin di vita.

VOLEVA LASCIARLO
Marlene ha trovato il coraggio di raccontare la propria storia in un’intervista rilasciata all’emittente ABC, affrontando l’occhio della telecamera per poter testimoniare al mondo intero gli effetti sconvolgenti della violenza subita. Marlene era tornata a frequentare il suo ex ormai da un paio d’anni, ma nell’arco di quei 24 mesi lui l’aveva aggredita ben 5 volte. Così lei aveva deciso di lasciarlo: «A lui non piacque, così si girò, afferrò un martello e mi colpì in faccia». La soccorse una vicina, che nell’attesa dei soccorsi non poté fare altro che abbracciarla e accarezzarla, mentre il sangue le impiastrava il viso e i capelli.

«EDUCHIAMO I BAMBINI»
A due anni di distanza da quella notte, in cui rischiò seriamente di morire, Marlene ha deciso di condividere e diffondere la propria con la speranza che eventi simili non si ripetano mai più. A suo parere, bisogna diffondere la cultura del rispetto della donna soprattutto ai bambini, spesso anch’essi vittime dei traumi che derivano dall’assistere a episodi di violenza di questo genere: «Le violenze domestiche sono un male. La gente che vive nelle nostre comuntà deve smettere di tacere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , , Data: 25-11-2015 06:51 PM


Lascia un Commento

*