«Cercare musica online? Difficile per le donne»

La storia del complicato rapporto tra il mondo della tecnologia e il sesso femminile si arricchisce di un nuovo capitolo: stavolta la gaffe sessista arriva da Jimmy Iovine, il capo di Apple Music.

2014 GQ Men Of The Year Party - CarpetLe donne non sono capaci di cercare la musica online. Almeno, questo è quanto sostiene Jimmy Iovine: che non è una persona qualsiasi, visto che nel mondo della musica riveste un ruolo di primissimo piano. È lui, infatti, a guidare Apple Music, il servizio di streaming musicale rivale di Spotify.

LA GAFFE E LE SCUSE
«Ho sempre saputo che per le donne, alcune donne, a volte è difficile cercare la musica». Un’uscita a dir poco infelice che ha fatto scalpore e suscitato le ire del web. Tanto che, nelle ore successive, Jimmy Iovine è stato costretto a tornare sui suoi passi con una precisazione e un messaggio di scuse. A Billboard ha spiegato: «Abbiamo creato Apple Music per far sì che cercare musica fosse più semplice per tutti, uomini e donne, giovani e anziani. Il nostro nuovo spot si concentra sulle donne, ed è per questo motivo che ho risposto in quel modo, ma ovviamente è un discorso che vale anche per gli uomini. Avrei potuto scegliere meglio le mie parole, e me ne scuso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , Data: 20-11-2015 05:47 PM


Lascia un Commento

*