Tunisia, la cellula terroristica è femmina

Il loro compito era quello di attrarre e reclutare nuovi potenziali adepti per Ansar al-Sharia, organizzazione affiliata all'Isis. Sette donne sono state arrestate nel Paese Nordafricano.

donna terroristaSono state arrestate sette donne appartenenti alla sezione mediatica di Jond Al Khilafa (I soldati del califfato), gruppo jihadista affiliato all’Isis. La notizia è stata divulgata dal Ministero dell’Interno di Tunisi, specificando che a capo dell’organizzazione terroristica c’è il latitante  Saffeddine Jamali, alias Abou Qaqaa. Le sette donne tratte in arresto hanno affermato di essere legate all’ideologia islamica estremista. Sono stati i discorsi del terrorista in fuga Kamal Zarrouk ad avere avuto una forte influenza su di loro attraverso alcuni video divulgati in rete e contenenti l’invito a recarsi in Siria e in Iraq per unirsi ai gruppi di combattenti locali.

GIOIA PER IL TERRORE TUNISINO
Tutte e sette le donne avevano militato precedentemente nell’organizzazione terroristica Ansar al-Sharia, dove il loro compito era quello di attrarre e reclutare nuovi potenziali adepti per infoltire il gruppo. Interrogate dagli inquirenti, le donne hanno affermato di provare «gioia e soddisfazione per le azioni terroristiche che hanno colpito il Paese, ribadendo il loro sostegno incondizionato alle organizzazioni terroristiche attive sul suolo tunisino, nonché la loro alleanza con alcuni terroristi attivi nei territori del Jihad».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , Data: 17-11-2015 11:36 AM


Lascia un Commento

*