Le trecce di Holly contro il cancro

L'infermiera Holly Christensen, in Alaska, realizza parrucche in lana ispirate a quelle delle principesse Disney per le sue piccole pazienti costrette a sottoporsi alla chemioterapia.

bimbe cancroTroppo spesso ci si dimentica che anche i più piccoli si ammalano. Purtroppo, anche di cancro. Non è il caso di Holly Christensen, infermiera a Palmer (Alaska) che quando ha visto ammalarsi la figlia di tre anni di una sua cara amica, Lily, ha pensato a un modo per cercare di far tornare il sorriso sia a lei e alle altre bambine nella sua stessa situazione. E ci è riuscita: ha iniziato a realizzare trecce in lana, parrucche quindi, da fare indossare alle piccole costrette ad affrontare la chemioterapia. «Sapevo bene a cosa sarebbe andata incontro Lily», ha spiegato la donna, «la chemioterapia è molto dura, lei è una bambina così dolce e stava per perdere i suoi adorati lunghi capelli biondi». «Accettare di perdere i capelli è sempre molto difficile per i pazienti malati di cancro, soprattutto a tre anni, così ho pensato che la treccia le avrebbe potuto dare un po’ di gioia e forza per affrontare questo momento della sua vita».

WORKSHOP NEGLI OSPEDALI
Subito dopo aver visto la parrucca di Lily, molti altri piccoli pazienti dell’ospedale di Palmer hanno chiesto all’infermiera di poter avere una treccia come quella di Raperonzolo o della principessa Elsa di Frozen: così è nato The Magic Yarn Project che Holly ha lanciato sul web insieme all’amica Bree Hitchcock attraverso la pagina GoFundMe. In poche settimane il progetto ha riunito dozzine di volontari che hanno deciso di frequentare i workshop organizzati da Holly e Bree per portare negli ospedali in cui i bambini lottano contro il cancro il mondo spensierato delle favole Disney.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , , Data: 16-11-2015 05:46 PM


Lascia un Commento

*