«Recitare in italiano è una sfida»

di Paola Medori
Clara Alonso, protagonista della webserie 'Lontana da me' si racconta a LetteraDonna. Gli amori presenti e passati, la passione per le serie televisive e un desiderio: interpretare finalmente un ruolo drammatico.

'Felices 140' Madrid PremiereUna webserie pensata per la generazione dei Like. È Lontana da me, un’avventura tutta digitale per parlare al mondo dei giovanissimi targata Claudio Di Biagio, noto youtuber e regista. Una storia d’amore divertente e pop tra Mirko (Mirko Trovato, la rivelazione di Braccialetti rossi) e Valeria, la bellissima Clara Alonso, la venticinquenne protagonista della serie teen Disney Violetta. Presentata davanti a una folla in delirio di giovanissimi fan al RomaFictionFest sarà online in esclusiva su Ray da martedì 17 novembre. Clara Alonso si racconta a LetteraDonna e rivela: «adoro i ruoli drammatici, purtroppo ancora non ho avuto la possibilità di avere una parte del genere e mettermi alla prova in questo senso».

DOMANDA: Come si è preparata per questo personaggio rispetto a Violetta?
RISPOSTA: In Violetta dovevo recitare come se fossi una persona più grande e pensavo che sarebbe stato più difficile tornare indietro e interpretare un personaggio più giovane, una ragazza della mia età. Invece è stato tutto molto naturale. Questa esperienza mi ha dato la possibilità di recitare in italiano e ed è stata una bellissima sfida.
D: Lei che è protagonista di una webserie passa molto tempo in rete?
R: Sono molto social, non guardo gli youtuber ma tante webserie. Mi piace scegliere cosa voglio vedere e quando. Quello che mi piace di internet è la sua libertà e il fatto di non essere obbligata a seguire solo quello che mi dice il palinsesto. Per di più odio la pubblicità…
D: Aggiorna personalmente i suoi profili social?
R: Assolutamente si, faccio tutto da sola. Metto i Like e interagisco direttamene con i fan. A volte mi chiedono di rispondere di più, soprattutto su Facebook, ma Purtroppo però, avendo quasi 2 milioni di seguaci su Facebook, è praticamente impossibile rispondere a tutti.
D: Quali serie segue?
R: Guardo soprattutto film e ho appena cominciato a vedere The Orange is the new black che racconta una storia veramente forte!
D: Le piace ogni tanto tornare in Italia?
R: Per motivi di lavoro ci sono stata quasi tutto l’anno,ho fatto la spola tra il vostro Paese e Madrid, perché il mio fidanzato è spagnolo. L’Italia mi piace tantissimo e vorrei girarla di più per scoprire tante città, oltre a Roma e Milano che già conosco.
D: Quali sono i prossimi impegni lavorativi?
R: Devo ritornare i Sicilia per girare l’ultimo film della serie Violetta, Tini – La nuova vita di Violetta che arriverà nelle sale di tutto il mondo nella primavera 2016. Interpreto ancora una volta Angie che accompagnerà Tini nel suo percorso di crescita.
D: Nel futuro le piacerebbe interpretare un ruolo drammatico?
R: Da morire! Adoro i ruoli drammatici, purtroppo ancora non ho avuto la possibilità di avere una parte del genere e mettermi alla prova in questo senso, ma lo desidero tanto. Per adesso ho interpretato una parte drammatica in un corto che non ho ancora caricato in rete.
D: L’ultimo film che ha visto?
R: La settimana scorsa ho visto una pellicola indipendente a Madrid che si intitola Un otoño sin Berlin, che racconta una storia d’amore bellissima.
D: Riesce a vedere spesso Diego Dominguez, il suo fidanzato attore, e la sua famiglia?
R: Quest’anno sono ritornata poco in Argentina. Il mio fidanzato è stato in tournée per i concerti di Violetta fino ad ora, prima ci vedevamo solo quando potevo raggiungerlo. Due settimane fa però sono riuscita ad andare a trovarlo a Madrid.
D: Che rapporti ha con i suoi ex fidanzati?
R: Fortunatamente ho avuto relazioni lunghe, alcune non sono finite bene ma mantengo comunque il ricordo di persone fantastiche. Mi piace pensare che siano felici, che il lavoro vada bene. Non li odio, anche se alcune storie non sono finite bene. Mi hanno fatto male, un po’ come Mirko nella serie, però ho capito con il tempo che capita a tutti di rimanere scottati. Semplicemente non erano le persone giuste per me.
D: Il segreto per mantenere la silhouette?
R: Mettere indietro la pancia… . Scherzi a parte, in questo momento sono ferma, cambio sempre città e sono sempre in giro e non riesco ad essere disciplinata con gli allenamenti. A Buenos Aires praticavo yoga, ma quest’anno non ho fatto quasi niente e mi piace mangiare ma devo cominciare a fare un po’ di moto. Fortunatamente ho gli stessi geni di mio padre che è altissimo e magro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*