La pubblicità che invita allo stupro

«Aggiungi alcol alla bevanda dei tuoi amici quando non ti guardano», recita lo slogan del catalogo di Bloomingdale’s: nell'immagine un lui che guarda malizioso una lei. Marchio costretto a scusarsi dopo le polemiche sul web.

stupro«Aggiungi alcol all’eggnog dei tuoi migliori amici, quando non ti guardano», dice lo slogan della pubblicità che lancia il nuovo catalogo di Bloomingdale’s (catena di Department store statunitensi) che vede protagonisti un uomo e una donna: lei sorride non guardando lui, mentre lui la fissa malizioso. L’eggnog è una bevanda alcolica consumata soprattutto nel periodo natalizio. Il messaggio sembra dire: fare sesso con persone che sono sotto l’effetto di alcol, quindi poco coscienti, è ok.

LE SCUSE DELL’AZIENDA
La pubblicità ha creato un vero e proprio scandalo sul web: gli utenti hanno accusato il marchio di promuovere la cultura dello stupro, perché la maggior parte delle violenze sessuali avvengono correggendo il drink della vittima con qualche sostanza stupefacente. E, anche aggiungere alcol nel bicchiere di qualcuno è illegale. Dopo la rivolta scatenatasi sui social, Bloomingdale’s ha fatto ammenda su Twitter: «A seguito del riscontro avuto, abbiamo capito che la pubblicità è inappropriata e di cattivo gusto. Ci scusiamo sinceramente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , , Data: 13-11-2015 03:34 PM


Lascia un Commento

*