Se il sindaco ti discrimina

Il primo cittadino di Portogruaro si scusa con la ragazza di colore cui non aveva stretto la mano in occasione di una cerimonia pubblica. E promette di lanciare un progetto che parta dagli studenti per sensibilizzare la cittadinanza sul tema delle ingiustizie sociali.

Stringe la mano a tutti ma evita quella di una ragazza di colore. A compiere il gesto il sindaco di Portogruaro (Venezia) Maria Teresa Senatore, in occasione delle celebrazioni del Giorno dell’unità nazionale mercoledì 4 settembre. Inevitabili le polemiche dopo che un blogger locale, Stefano Zanet, ha postato il video dell’episodio. Nelle immagini la giovane accenna una stretta di mano ma il primo cittadino passa oltre. Venerdì 7 settembre un gruppo di studenti ha organizzato un flash mob di protesta adottando come slogan #lamanoladiamoatutti. Nel pomeriggio della stessa giornata la schiarita: Senatore ha incontrato la giovane e, dopo uno scambio di battute le ha porto le scuse  dell’amministrazione comunale.

L’incontro si è concluso con l’idea di lanciare un progetto che parta dagli studenti per sensibilizzare la cittadinanza sul tema delle ingiustizie sociali. Il sindaco, eletta nella fila di Lega e Fi, ha conquistato quello che è considerato un fortino del centrosinistra nella tornata elettorale di giugno 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, video Argomenti: , , , , , Data: 06-11-2015 06:10 PM


Lascia un Commento

*