Per dimagrire? Basta contare i bocconi

Lo sostiene uno studio della Brigham University che ha effettuato un test su 60 pazienti: riducendoli del 20% si possono perdere due chili in un mese. E aumenta la consapevolezza di quanto mangiamo.

cibo Se state cercando di perdere peso e siete ossessionati dal conteggio maniacale delle calorie, per voi c’è una buona notizia: per dimagrire basta contare il numero dei bocconi ingeriti a tavola. Un’aditudine intellgente ed efficace – secondo i ricercatori della Brigham Young University – che serve ad aumentare la consapevolezza di quanto mangiamo. Gli esperti che hanno condotto lo studio testato la strategia dimagrante su 60 pazienti ottenendo subito buoni risultati: meno due chili in un mese.
La ricerca, pubblicata su Advances in Obesity, Weight Management & Control, ha dimostrato che per raggiungere un obiettivo simile è sufficiente ridurre del 20% il numero dei bocconi di cibo e dei sorsi di bevande diverse dall’acqua, senza modificare gli alimenti ingeriti o la quantità di attività fisica praticata.

UNA APP CHE LI CONTEGGIA?
«Questo studio conferma ciò che sapevamo già: consumare meno cibo fa la differenza. Non stiamo dicendo alle persone di affarmarsi – ha spiegato Josh West, coordinatore dello studio – ma semplicemente di mangiare meno rispetto a quanto fanno abitualmente». «La buona notizia è che non è necessario tagliare le calorie in maniera drastica: anche una riduzione del 20% dei bocconi riesce a fare la differenza».
Per i più pigri che faticano anche a tenere il conto dei bocconi potrebbe arrivare una app collegata a un dispositivo indossabile che farà addirittura il conto per noi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news, wellness Argomenti: , , , Data: 02-11-2015 01:01 PM


Lascia un Commento

*