Il Nepal sceglie una donna

Per la prima volta nella storia, grazie anche all'entrata in vigore della nuova costituzione, diventa presidente della Repubblica un'attivista per diritti femminili. Il suo nome è Bidhya Devi Bhandari.

nepalPer la prima volta nella storia il presidente della repubblica federale nepalese è una donna. A vincere le elezioni del 28 ottobre 2015 è stata la leader del partito comunista marxista-leninista Bidhya Devi Bhandari. In un Paese maschilista è una vittoria che pesa per il mondo femminile, considerando che l’esponente dello stesso partito del premier uscente è da decenni impegnata nelle battaglie per l’emancipazione delle donne. La neo capo di Stato, 54 anni, ha ottenuto 327 voti su un totale di 549, vincendo sullo sfidante Kul Bahadur Gurung del partito riformista del Congresso.

UNA NUOVA COSTITUZIONE
La carica di presidente della repubblica è una novità nel Paese nepalese. È stata inserita nella nuova costituzione entrata in vigore nell’ex regno himalayano lo scorso 20 settembre dopo sette anni di complessi negoziati tra i partiti al potere. Dopo l’abolizione della monarchia a fine 2007 in seguito alla rivolta maoista, Bidhya Devi Bhandari è il secondo capo di Stato a rivestire questa carica.

UNA VITA PER IL PROPRIO PAESE
Sposata con il leader del partito comunista, Madan Kumar Bhandari, ucciso in un incidente di macchina nel 1993, Bidhya Devi è un’attivista per i diritti delle donne in Nepal ed è stata tra i politici che hanno spinto per assicurare il riconoscimento di tali prerogative all’interno della nuova costituzione. Nei documenti si legge che il proposito è far sì che almeno un terzo dei parlamentari appartenga al genere femminile e che anche il presidente o il vicepresidente della camera possa essere una donna. La neo capo di Stato è stata tra le prime personalità politiche a condurre manifestazioni di piazza contro l’ex re nepalese Gyanendra che ha poi abbandonato il trono, permettendo al Paese di diventare una democrazia. La sua carriera politica è iniziata appena adolescente ed è sempre ruotata intorno al partito comunista e alle tematiche dei diritti delle donne. Bidhya Devi Bhandari è stata eletta per la prima volta in parlamento nel 1994, poi di nuovo nel 1999. Ha ricoperto il ruolo di ministro della Difesa durante il governo di Madhav Kumar. .

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*