Sfatati i falsi miti sulla pasta

Dalle sue presunte origini cinesi sino alla credenza che 'cotta al dente' sia più digeribile. Ecco tutte le convinzioni popolari dell'alimento alla base della cucina italiana.

pastaSulla pasta se ne sono dette davvero di cotte e di crude, ma che cosa è vero e cosa no? A sfatate i dieci falsi miti su uno degli alimenti alla base della cunina italiana ci ha pensato l’AIDEPI (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane) in occasione del World Pasta Day & Congress 2015 previsto a Expo Milano 2015 dal 25 al 27 ottobre.

Fall Dining Guide 2015LA PASTA NON FA INGRASSARE
Secondo gli studiosi la pasta non farebbe ingrassare. Questo perché non sono i carboidrati, ma le calorie in eccesso a essere responsabili dell’obesità.

PASTA E GLUTINE
Non è vero che la pasta senza glutine fa dimagrire. Un suo consumo senza motivazioni cliniche valide potrebbe portare il rischio di compensare il necessario apporto di carboidrati complessi con un’alimentazione eccessivamente ricca di grassi. L’effetto sarebbe l’opposto dello sperato.

1SOLO GRANO DURO
Per legge la pasta italiana deve essere prodotta esclusivamente utilizzando grano duro.

NO OGM
Se da una parte il grano usato oggi è frutto di un processo di miglioramento genetico, dall’altra non vengono utilizzati prodotti Ogm.

Pasta-FactsDIVERSE MISCELE
La pasta viene creata grazie a una miscela di semole di diverse varietà di grani. Tuttavia non è escluso che una buona pasta possa essere ottenuta anche da un solo tipo di grano.

NATALI ARABI
L’origine della pasta sarebbe araba, visto che veniva consumata in Sicilia GIà nel XIV secolo e non in cina come usualmente si pensa.

htSALE E BOLLORE
Il sale va aggiunto solo quando l’acqua bolle e poco prima di buttare la pasta. Questo serve per non ritardare il bollore e sciupare la pasta.

AL DENTE
La maggiore digeribilità della pasta ‘al dente’ si deve al glutine che trattiene l’amido, rendendolo assimilabile in modo graduale e non tanto alla durata della cottura.

21013_lPASTA AL BRONZO
All’assaggio, la pasta al bronzo risulta più omogenea e gustosa.

PASTA AL TEFLON
La pasta al teflon, al contrario, ha il cuore più croccante. Sia quella al bronzo che quella al teflon si abbinano meglio ad alcuni condimenti piuttosto che ad altri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , Data: 22-10-2015 09:29 AM


Lascia un Commento

*