La sposa non taglia la torta

di Luca Burini
Un viaggio nel matrimonio tradizionale ceceno dove, secondo le linee guida del Dipartimento della cultura, sono bandite le armi da fuoco, e donne e uomini devono rimanere separati.

2D6F8F2200000578-3274028-image-a-1_1444910785622Per salvaguardare lo «sviluppo morale e spirituale» dei giovani il Dipartimento della Cultura della Repubblica Cecena, in Russia, ha pensato di confezionare una serie di linee guida per il matrimonio perfetto: niente armi da fuoco, uomini e donne (col capo coperto) a distanza, e, soprattutto, non lasciare che la sposa tagli la torta. Non si tratta di leggi, ma i ceceni tendono ad applicarle. D’altronde sono sotto pressione. L’obiettivo è fare in modo che adottino la via islamica e conservatrice del leader Ramzan Kadyrov. E quando a sposarsi è una coppia più liberale ci pensano i gestori di banchetti e ristoranti: se il comportamento degli ospiti in pista non è accettabile interrompono la musica. Tradizionalmente, poi, durante le nozze caucasiche, che prevedono canti, balli, pantomime per tre giorni e sono pagate dallo sposo, gli uomini festeggiano sparando in aria. Abitudine che le linee guida diffuse vogliono mettere al bando.

GLI SPOSI SI INCONTRANO DOPO LA CERIMONIA
A mezzogiorno i familiari e gli amici del futuro marito prelevano la sposa, che solitamente ha tra i 17 e i 20 anni, e la portano al matrimonio. Lei sta in piedi in un posto speciale senza prendere parte alla festa. Durante il giorno, viene presentata ai nuovi parenti e può sedersi solo quando le è accordato il permesso. L’incontro tra gli sposi? Avviene solo in privato perchè lo sposo non è presente alla cerimonia. Una volta conclusa la festa, la sposa raggiunge la casa in cui vivrà. Ad accompagnarla sono i suoi parenti che però devono salutarla prima della meta a meno che non vogliano pagare.

SUBITO CON LA SCOPA IN MANO
Sulla soglia ci sono una scopa e un tappeto. A questo punto la donna può decidere se ignorarli o se fermarsi per metterli a posto. Nel secondo caso significa che è una brava ragazza. La decisione di passare oltre è sinonimo invece di cattiva sorte per il marito. Una volta in casa viene fatta sedere in un angolo tutto decorato e le vengono presentati dei bambini da abbracciare come augurio di fertilità. Poi è il momento dei doni. Le donne regalano oggetti utili per la casa mentre gli uomini denaro e pecore.

GLI OSPITI POSSONO PRENDERE IN GIRO LA SPOSA
Quindi è il momento del pasto. Che deve essere sontuoso. Quando tutti sono sazi la sposa deve servire dell’acqua agli ospiti che, tra loro, commentano e prendono in giro il look della ragazza. Lei però deve incassare in silenzio perchè se reagisse verrebbe considerata arrogante e sciocca. L’unica cosa che le è permessa è augurare buona salute ai parenti. Durante il terzo giorno di festa la sposa viene accompagnata a suon di musica al fiume più vicino nel quale vengono lanciati alcuni dolci a cui sparare. A questo punto la sposa preleva dell’acqua e torna a casa. Il rituale serve per proteggerla dallo spirito del fiume. Il tour de force si conclude quindi durante la serata quando un uomo con delega del padre della neo-moglie e il marito vanno a registrare il matrimonio.

Immagine anteprima YouTube
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, foto, Gallery, Piaceri, video Argomenti: , , , Data: 21-10-2015 03:49 PM


Lascia un Commento

*