C'era una volta il sesso

di Luca Burini
È online SexTelling.it, il nuovo sito di News3.0. Interviste, approfondimenti e storie (inviate anche dai lettori) sul mondo dell'eros e dintorni.

sextelling«Ciò che voi chiamate depravazione non è altro che lo stato naturale dell’uomo». A dirlo più di due secoli fa fu Donatien-Alphonse-François de Sade, meglio conosciuto come il Marchese de Sade. Si tratta effettivamente di una frase un po’ forte, ma che nasconde una verità profonda. Che con l’avvento del web è diventata innegabile. Basta digitare la parola «sesso» su un qualsiasi motore di ricerca per accorgersene. O fare zapping. Dopo una certa ora anche sui canali considerati mainstream è facile trovare programmi e approfondimenti dedicati all’intimità declinata in tutte le sue sfacettature.

TUTTI ASCOLTANO, POCHI PARLANO
Insomma siamo (diventati) tutti pazzi per il sesso. Anche se parlarne esponendoci costa sempre fatica. A frenarci c’è il pudore, ma anche la paura del giudizio altrui. Perchè ognuno è fatto a modo suo. C’è chi il sesso lo fa solo per procreare. C’è chi non lo fa. C’è chi lo apprezza solo se estremo. E via via tante di quelle combinazioni che vale la pena di esplorare.

SEXTELLING.IT ONLINE DAL 26 OTTOBRE
Per questo l’editore News3.0 ha deciso di lanciare una nuova testata SexTelling.it che ha debuttato online lunedì 26 ottobre.
Il sito nasce come il luogo perfetto per trasformare in parole quello che generalmente non viene detto. Dove si possono condividere esperienze senza pensare «oddio chissà adesso che cosa pensano gli altri!».

ANCHE I LETTORI SCRIVONO
L’analisi del piacere in tutte le sue sfacettature, l’utilizzo del corpo, le relazioni umane e il mondo che le ospita sono tra i temi affrontati nelle varie sezioni del sito. A scrivere, oltre ai giornalisti, ci sono anche i lettori. Perchè Storie è pensata proprio per coinvolgere chi di solito legge. Che passa dall’altra parte della barricata per raccontarsi, condividere esperienze, in forma anonima (inviate i vostri testi a redazione@sextelling.it). Protagoniste di Conversazioni invece sono tutte quelle persone che i nostri giornalisti hanno incontrato e i loro viaggi dentro e intorno alla sessualità. In Schermi  l’erotismo diventa arte declinata in tutte le sue forme: dai libri al cinema, dalle foto alla pittura passando per la televisione. In Oggetti finiscono sotto la lente d’ingrandimento tutte quelle cose che sono a servizio del sesso o che ad esso si ispirano. Rivoluzione permette di fare il giro del mondo e scoprire dove e come l’eros diventa una rivolta che ha per obiettivo la libertà delle persone. La chiave per comprendere quei termini che risultano poco familiari è infine la sezione Password, una sorta vocabolario composto dalle parole più ricorrenti nel mondo del sesso.

INTERVISTE ESCLUSIVE E APPROFONDIMENTI
Tra gli articoli online al lancio del sito ci sono un’intervista esclusiva a Susan Dawson, la più celebre tra le dominatrici inglese, che, ormai in pensione, ha deciso di vuotare il sacco. Tutto quello che bisogna sapere sul pegging, la pratica in cui è la donna a penetrare l’uomo. E ancora il poliamore raccontato da chi lo vive ogni giorno. La prostituzione in Marocco spiegata dal regista Nabil Ayouch finito nel mirino della censura per il suo film Much Loved. E un tour dell’Europa attraverso i suoi musei del sesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Piaceri, Top news Argomenti: , , , , , Data: 26-10-2015 09:30 AM


Lascia un Commento

*