Una baby-sitter da toccare

Si chiama Mary-Ellen Mooney e, secondo quanto riportano i media del Regno Unito, avrebbe importunato sessualmente un giovane tredicenne. Ora la ragazza rischia il carcere.

ad_184439521Grossi guai per una seducente baby-sitter inglese accusata di molestie su un minore. Secondo quanto riportato dal sito britannico metro.co.uk, Mary-Ellen Mooney avrebbe confessato di aver persuaso un ragazzino di 13 anni a toccarla mentre guardavano la tivù insieme.

IL FATTO
La Mooney, 18 anni, era stata assunta per sorvegliare i bambini di una famiglia di Milton Keynes (Regno Unito). Tuttavia, quando un ragazzino di appena 13 anni è andato a fare visita ad uno dei giovani sotto la tutela di Mary, la baby-sitter avrebbe letteralmente perso la testa. Dopo che tutti si erano seduti sul divano per guardare la tivù insieme, la diciottenne avrebbe iniziato ad amoreggiare con il nuovo arrivato. Un flirt che avrebbe convinto il tredicenne a mettere una mano dentro le mutandine di Mary.

ANCHE SU FACEBOOK
Anche dopo l’accaduto la Mooney ha continuato a perseguitare il ragazzo attraverso i social network. Su Facebook la diciottenne avrebbe illustrato per filo e per segno alla sua giovane vittima tutto quello che avrebbero potuto fare se si fossero incontrati di nuovo. Il tutto è finito davanti al giudice e ora la ragazza rischia di finire in carcere al processo del 10 novembre 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Top news Argomenti: , , , , Data: 14-10-2015 03:16 PM


Lascia un Commento

*