Il piacere dura sette minuti

Secondo una ricerca condotta dalla Società Italiana di Urologia l'amplesso perfetto non dovrebbe mai durare troppo. «Insistere per prolungare l'amplesso potrebbe anche causare problemi di salute all'uomo».

amore-rapportoLa durata perfetta di un rapporto sessuale? Dovrebbe essere tra i sei e i sette minuti. Non è uno scherzo, ma il risultato di una ricerca scientifica condotta dalla Società Italiana di Urologia (SIU) per valutare gli effetti di un farmaco contro l’eiaculazione precoce.

STUDIO TESTATO
La ricerca, pubblicata sulla rivista internazionale European Urology, sancisce così che il rapporto sessuale ideale, preliminari esclusi, non dovrebbe superare i sette minuti di durata. Anzi, come sostiene il professor Vincenzo Mirone, che ha coordinato gli studi, «insistere per prolungare oltre questa durata, ricorrendo troppo spesso ad artifici per resistere può provocare una iper distensione della prostata e causare infiammazioni». In parole semplici, provare ad allungare il coito potrebbe mettere addirittura a rischio la salute dell’uomo.

COSE DA EVITARE
Il SIU consiglia anche di evitare, poco prima del rapporto, l’assunzione di droghe, alcool e sostanze dopanti che, se da una parte possono aumentare l’eccitazione, dall’altra riducono la capacità di mettere in atto una prestazione di qualità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Top news Argomenti: , , Data: 13-10-2015 04:29 PM


Una risposta a “Il piacere dura sette minuti”

  1. delia scrive:

    la salute prima di tutto! inutile insistere se non ci sono i presupposti.

Lascia un Commento

*