Sabina deve risarcire Mara

La Guzzanti è stata condannata a versare 40 mila euro nelle tasche della Carfagna, ex Ministro delle Pari Opportunità, dopo alcune frasi pronunicate dalla comica nel 2008. Intanto lei replica: «Soldi ben spesi».

1368887273-carfagnaI giudici hanno condannato Sabina Guzzanti a versare nelle tasche di Mara Carfagna un risarcimento di 40 mila euro. Il motivo? I danni morali che la comica avrebbe causato all’ex Ministro delle Pari Opportunità dopo la sua nomina nel 2008.

IL FATTO
Dopo l’investitura dell’ex finalista di Miss Italia a Ministro delle Pari Opportunità, la Guzzanti aveva duramente attaccato la Carfagna. «A me non me ne frega niente della vita sessuale di Berlusconi. Ma tu non puoi mettere alle Pari Opportunità una che sta lì perché ti ha succhiato l’uccello, non la puoi mettere da nessuna parte ma in particolare non la puoi mettere alle Pari Opportunità perché è uno sfregio». Queste le parole che la comica aveva rivolto nel 2008 all’esponente dell’allora Popolo delle Libertà. Frasi dure che le sono costate una denuncia concretizzatasi in un risarcimento cospicuo.

SESSO ORALE: DALLA CARFAGNA A BARANIL’oscenità nel comico e l’oscenità politica non sono la stessa cosa. Una cosa è…

Posted by Sabina Guzzanti on Lunedì 5 ottobre 2015

SFOGO SOCIAL
Intanto su Facebook la Guzzanti si sfoga con il suo pubblico. «È pur vero che è di molto più offensivo quello che gli italiani e le italiane in particolare, hanno subito con la nomina della Carfagna a Ministro», ha spiegato.  «Considero quei 40mila euro soldi ben spesi», ha aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, video Argomenti: , Data: 09-10-2015 06:13 PM


Lascia un Commento

*