Violenta il figlio 11enne, ma il padre non la denuncia

In Inghilterra Jade Hatt, babysitter di 21 anni, ha costretto un bambino a un rapporto sessuale. Le parole del genitore con cui la donna aveva avuto una relazione: «Sarà la prima tacca sulla sua cintura».

jade hattUna babysitter di 21 anni, Jade Hatt, ha costretto un bambino di 11 anni a un rapporto sessuale. Ma il padre del ragazzo, anzichè andare su tutte le furie, ha deciso di non denunciarla: «Sarà la prima tacca sulla sua cintura», sono state le sue scioccanti parole.
L’incredibile storia, raccontata dal Mirror, arriva dall’Inghilterra: un giorno la ragazza, che si stava occupando del bambino, all’improvviso si è seduta su di lui, si è spogliata, lo ha spogliato, e l’ha forzato a fare sesso.

UNA RELAZIONE PASSATA CON IL PADRE
Il padre del ragazzo, con cui la babysitter aveva avuto una relazione, ha difeso la donna davanti alla Corte, descrivendola come «un’immatura», e spiegando che suo figlio era pronto per quella esperienza. «So che le ha detto di avere 15 anni. Sembra più grande. È affamato di sesso, era pronto e l’episodio non ha avuto su di lui nessuna conseguenza». Quando la 21enne è stata arrestata, infatti, ha dichiarato alla polizia che il bambino le aveva detto di avere 15 anni, nonostante conoscesse la sua età.
Il giudice ha condannato Hatt a sei mesi di carcere, sospesi per due anni, ha imposto la registrazione del suo nome nella lista dei molestatori sessuali per sette anni e le ha proibito di avere contatti non supervisionati con minori per due.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , Data: 06-10-2015 06:51 PM


Lascia un Commento

*