Lo allatto così

Pubblicato un documento con le linee guida che devono seguire le mamme e i medici. Quanto deve durare, quando smettere, le (poche) controindicazioni.

ThinkstockPhotos-527839989Allattare al seno? Sì. Ma come? A dissipare i dubbi delle neo e future mamme, arriva un documento di ben 49 pagine stilato dalle principali società scientifiche pediatriche. Un documento molto tecnico che affronta diversi risvolti dell’allattamento al seno: dalle caratteristiche del latte materno all’assistenza ospedaliera, passando per la durata dell’allattamento e le possibili controindicazioni. Ecco i punti chiave stabiliti dagli studiosi che possono interessare non solo i pediatri, ma anche, e soprattutto, le mamme.

ThinkstockPhotos-1792443641. FA BENE A TUTTI
Allattare fa bene al bambino quanto alla madre. Non solo. A beneficiarne, sarebbero anche la famiglia e la società. La protezione offerta dal latte materno, ad esempio, fa crescere più forte e sano il bambino. Questo significa meno malattie, e quindi meno costi sanitari per lo Stato. Per ogni bambino non allattato al seno, il servizio sanitario spende 140 euro in più.

ThinkstockPhotos-787448162. INFORMARSI PRIMA DI SCEGLIERE
Se una madre decide di non allattare, la sua scelta va rispettata, né deve essere discriminata. Ma è importante che questa decisione avvenga solo se la mamma è a conoscenza di tutti i possibili risvolti che la sua scelta può avere.

ThinkstockPhotos-5354314273. POCHE CONTROINDICAZIONI
L’allattamento non ha praticamente controindicazioni, anche in caso di una nuova gravidanza concomitante. Gli unici rischi dipendenti da cause materne si verificano in caso di positività a virus come l’HIV, tossicodipendenza e alcolismo.

ThinkstockPhotos-5384530854. MINIMO, DA 0 A 6 MESI
L’allattamento esclusivo viene raccomandato per una durata minima di 6 mesi, tenendo d’occhio la crescita del neonato. Secondo le linee guida, l’allattamento può proseguire, in presenza ovviamente di alimentazione complementare, anche oltre i due anni di età del bambino.

ThinkstockPhotos-5242584655. PEDIATRI, PRIMA IL SENO
I pediatri e i neonatologi devono essere sempre aggiornati sul tema dell’allattamento al seno. Inoltre, devono cercare di promuoverlo in tutti i modi, cercando di fare meno ricorso possibile al latte artificiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , , , , Data: 06-10-2015 06:16 PM


Lascia un Commento

*