Sospeso il prete che giustifica i pedofili

Dichiarazioni choc di Don Gino Flaim a L'Aria che Tira: «I bambini li conosco, cercano affetto perché non ce l'hanno in casa e qualche prete può cedere. Lo capisco». E l'arcidiocesi di Trento gli revoca l'incarico pastorale.

don gino flaim«La pedofilia posso capirla, l’omosessualità non lo so». Sono le parole choc di un sacerdote, Don Gino Flaim, collaboratore pastorale della chiesa di San Pio X a Trento. Che intervistato dalla trasmissione di La7 L’Aria che tira ha fornito la sua personale e agghiacciante opinione sul tema della pedofilia all’interno della Chiesa (per vedere il video clicca qui). «I bambini li conosco, purtroppo cercano affetto perché non ce l’hanno in casa e qualche prete può anche cedere. E lo capisco questo». Sarebbero i bambini ad andarsela a cercare? «In buona parte sì».

INCARICO REVOCATO
Dopo le dichiarazioni a La7, l’arcidiocesi di Trento ha revocato l’incarico di collaboratore pastorale e la facoltà di predicazione al sacerdote don Gino Flaim. Il prelato, raggiunto dalla notizia a poche ore dalla messa che avrebbe dovuto celebrare nella chiesa di San Pio X, non ha lasciato dichiarazioni se non un ripetuto: «Mi hanno cacciato». Increduli i parrocchiani che hanno descritto il prete come una brava persona incapace di fare del male a qualcuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , Data: 06-10-2015 05:51 PM


Lascia un Commento

*