La berbera chic di Trussardi

Quella della casa di moda italiana è stata una sfilata dove l'idea del folclore e del viaggio si mischiano all'eleganza e alla femminilità. La collezione vuole simboleggiare anche l'ibrido di culture diverse.
Immagine anteprima YouTube

Per la collezione primavera estate 2016, Trussardi ha portato sulle passerelle della Milano Fashion Week una collezione dove l’idea del folclore e del viaggio, come ricerca di libertà e identità, sono protagonisti. «Siamo partiti da una sahariana in pelle double, in camoscio e cuoio con punto coperta. Il tutto è poi stato arricchito con la visione del film Tracks, che racconta del viaggio nel deserto australiano di una giovane donna», ha spiegato Gaia Trussardi. Quella pensata dalla stilista italiana è una donna berbera che non dimentica di piacere e piacersi. Ecco così i gilet di stuoia a taglio vivo che si mischiano ad eleganti pantaloni fluidi in seta. Ma anche le camicie lunghe come caftani, i chemisier con spacchi laterali, passamanerie, nappini di spago e motivi di righe leggere. Per la sera Trussardi presenta motivi di maschere africane che sembrano come esplosi su T-shirt di tulle e cotone. Il tutto arricchito con medagliette della Madonna quasi a simboleggiare «l’ibrido di culture di cui faccio tesoro», ha aggiunto la stilista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Accessori, Attualità, donna, eventi, Fashion, milano, Sfilate, video Argomenti: , , , Data: 28-09-2015 02:07 PM


Lascia un Commento

*