Alberta Ferretti viaggia nel deserto

Abiti dei colori delle dune quelli creati da Alberta Ferretti per la la primavera-estate 2016, dal beige al sabbia. In passerella chiffon e organze, pizzi e sfrangiature. L'eleganza va in scena.

FASHION-ITALY-WOMEN-FERRETTIÈ un viaggio immaginario nel deserto la collezione per la primavera estate 2016 di Alberta Ferretti. Tra tuniche leggere, toni caldi, lini e sete.
«Come sempre quando inizio a creare», ha raccontato la stilista stessa, «chiudo gli occhi e lascio andare la mia immaginazione: questa volta luce e caldo mi hanno portata nel deserto». Un’ispirazione che riflette anche una necessità: «c’è bisogno di libertà di pensiero, questo è il momento di distinguersi con abiti speciali». Ecco quindi abiti di chiffon corti e sfrangiati, nei toni dell’arancio, del sabbia e del beige, tubini sottoveste in patchwork di pizzi, capi con stampe grafiche, sfrangiati come un battito d’ali, tuniche nere in sangallo fatto a mano con ricami e frange.

backstage ahead of the Alberta Ferretti show during Milan Fashion Week Spring/Summer 2016  on September 23, 2015 in Milan, Italy.LINO E SETA PER IL GIORNO, CHIFFON DI SERA
Ci sono poi abiti con dei motivi annodati, fermati da passanti in tartaruga e lunghi capi in seta paracadute che nascono da uno scollo di pizzo a crochet trattenuto da anelli di metallo, ma ci sono anche proposte più da giorno: piccole camicie portate con gli shorts di lino, capi dall’aria coloniale come sahariane in seta, trench di lino doppiato con tela di seta, gilet di suede con ricami intrecciati con anelli di metalli, giacche-trench, pantaloni che si annodano in fondo. La sera queste donne «uniche, contemporanee, poetiche» si trasformano in quelli che Alberta Ferretti chiama «insetti della notte» grazie ad abiti in chiffon in vari colori, tagliati e sfrangiati dietro, tutti mossi da sovrapposizioni e tagli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, donna, Fashion, video Argomenti: , , , , Data: 24-09-2015 10:24 AM


Lascia un Commento

*