In ginocchio dalla cestista

Durante un'amichevole di basket il direttore di gara ha sospeso la partita per chiedere la mano a una giocatrice. I due erano fidanzati da nove anni.

Qui siamo a Mirandola (Modena), alla partita di presentazione della squadra che, attualmente, milita in serie B Femminile. Alla ripresa del 3° quarto, l’arbitro Emanuele sospende la gara per chiedere ad Erika, “Capitana” delle modenesi, di sposarlo dopo 9 anni di fidanzamento. Ci siamo fatti scappare una lacrima, e stavolta le ascelle non c’entrano.Scena splendida.#sempreminors

Posted by L’umiltà di chiamarsi Minors on Martedì 15 settembre 2015

Lui è Emanuele Cosentino, arbitro di 36 anni che di professione fa il magazziniere. Lei, invece si chiama Erica Guaitoli, barista ma anche giocatrice del New Basket Mirandola. Fin qui nulla di strano. Ma alla ripresa del terzo quarto di gioco della partita amichevole tra la squadra modenese e l’under 15 maschile degli allenatori Marco Tognoni ed Enrico Bozzi, Emanuele ha fermato improvvisamente il gioco senza un apparente motivo.

BENDATA A CENTROCAMPO
Erica, che è anche capitano di Mirandola, stava per battere una rimessa in gioco quando l’arbitro le ha nascosto la palla e si è allontanato in tutta fretta. A quel punto la giocatrice è stata bendata a sorpresa da una compagna e portata a centrocampo. Qui si trova il ‘suo’ Emanuele, inginocchiato e con un anello in mano. Non più in veste di direttore di gara, ma di aspirante sposo. La situazione è chiara. Anche alla Guaitoli che a sua volta si siede a terra tra lacrime di gioia. Emanuele ed Erica sono fidanzati da nove anni e hanno avuto insieme un bambino, Joele. «Non me l’aspettavo. Lui sapeva che avrei voluto una proposta un po’ diversa, ma così era inimmaginabile», ha dichiarato alla Gazzetta di Modena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, video Argomenti: , Data: 18-09-2015 03:52 PM


Lascia un Commento

*