La piccola con il diabete «dei grandi»

Caso record in Texas, dove una bimba di 3 anni pesava 35 chili: 7 in più del normale. Le è stata diagnosticata la malattia di tipo 2. In sei mesi è guarita con un corretto stile di vita e farmaci adeguati.

obesità bambiniAveva solo tre anni e mezzo, ma pesava 35 chili, come una bambina 7 anni più grande.
Così i genitori di una bimba texana, preoccupati per il suo sovrappeso eccessivo, l’hanno portata da un medico. La piccola non manifestava particolari sintomi (lamentava solo sete costante e bisogno frequente di fare pipì) ma la diagnosi è stata inaspettata: diabete di tipo 2, la forma adulta, a uno stadio che già doveva obbligarla ad assumere dosi massicce di farmaci. La piccola, che che mangiava senza controllo assumendo grassi e zuccheri, aveva i valori di glicemia alle stelle anche a digiuno.

PER GLI SPECIALISTI «UN CASO RECORD»
«Un caso record» secondo Michael Yafi, il pediatra endocrinologo dell’università del Texas che un giorno ha visto entrare nel suo ambulatorio di Houston la piccola insieme ai genitori – obesi entrambi, ma non diabetici – che insospettiti gli chiedevano aiuto per valutare la «possibile obesità» della figlia. «Un episodio emblematico», a tal punto che lo specialista lo ha voluto presentare alla platea di colleghi riuniti a Stoccolma per il 51esimo Congresso dell’Easd, l’Associazione europea per lo studio del diabete.

UNA STORIA A LIETO FINE
Alla bimba sono stati prescritti 500 milligrammi al giorno di metformina in forma liquida, una dieta corretta ed equilibrata e un costante esercizio fisico. Cura che ha funzionato: la piccola ha perso rapidamente peso, normalizzando i livelli di zuccheri nel sangue. Le dosi di metformina sono state ridotte progressivamente ogni mese e dopo un semestre la bimba era dimagrita di un quarto, presentando una glicemia normale. Così ha potuto interrompere il farmaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news, wellness Argomenti: , , , Data: 17-09-2015 12:22 PM


Lascia un Commento

*