Iran, niente calcio senza il sì del marito

Una legge vieta alle donne di viaggiare se non hanno il consenso del consorte. Così Niloufar Ardalan, capitano della Nazionale, rischia di dover rinunciare alla sua carriera.

Soghra Koravand of Iran (C) vies with TuSenza l’autorizzazione del marito, del padre o del fratello, una donna in Iran non può viaggiare. Così il capitano della Nazionale di calcio femminileNiloufar Ardalan, rischia di non poter giocare nel campionato asiatico previsto in Malesia dal 17 settembre 2015. Senza il consenso del marito per il rinnovo del passaporto, Lady Goal, così chiamata in patria, è costretta a rinunciare alla sua carriera di sportiva.

NIENTE CALCIO PER LADY GOAL
La vicenda, resa nota dalla BBC, è comparsa sui social grazie a un post pubblicato sulla pagina Facebook di Shirzanan Global, una piattaforma media che sostiene le atlete musulmane (Shirzanan in persiano antico significa eroine). Niloufar Ardalan, capitano della Nazionale iranina, ha raccontato al sito Nasimonline di non poter partecipare alla prossima edizione del torneo di calcio organizzato dalla federazione asiatica, perché suo marito non le ha dato il permesso di viaggiare all’estero. La legge iraniana prevede che una donna sposata debba avere il consenso del consorte per rinnovare il passaporto e poter quindi lasciare il Paese. Il marito, che è un giornalista sportivo e un presentatore televisivo, non ha commentato pubblicamente la notizia.

CAMBIARE LA LEGGE?
«Capisco la legge», ha precisato a  Nasimonline Lady Goal, «ma la nostra nazionale ha bisogno di me e io voglio aiutare la squadra a vincere. Il governo potrebbe potrebbe fare delle eccezioni per le atlete nelle competizioni internazionali. Come donna, madre e atleta professionista mi piacerebbe ricevere questo tipo di sostegno. Gli uomini che sono campioni sportivi sono esentati dal servizio militare».  La vicenda ha aperto un dibattito in Iran tra chi desidera cambiare la legge e chi reputa che sia solo una faccenda tra moglie e marito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*