Le bufale sulla tavola degli italiani

Un sondaggio Doxa svela che gli abitanti del Belpaese credono più a internet che al medico quando si tratta di alimentazione sana. Così sul web spopolano i falsi miti sui cibi che fanno bene.

FRANCE-FRUITS-MARKETIl falso mito sull’alimentazione è servito. Dove? Sulla tavola del web. Un sondaggio Doxa, commissionato da Aidepi, Associazione Industrie Dolce e Pasta Italiane, ha svelato che internet è la seconda fonte di informazione per gli italiani in tema di cibi sani. Il 40% degli intervistati dà più credito alle notizie trovate sui social piuttosto che al parere di amici ed esperti (25%), alle trasmissioni televisive su cibo e medicina (22%) e alla stampa specializzata (22%). Rimane in pole position solo il medico di fiducia (55%).

OPERAZIONE FALSI MITI
L’operazione Falsi Miti, voluta da Aidepi, ha dimostrato un dato ancora più sconvolgente. Il 61% dei Millennials, ovvero i giovani tra i 18 e i 34 anni, considera affidabili i consigli reperiti su Facebook, Youtube, Twitter e blog vari contro il 52% dei nativi digitali che reputa più credibile il parere del medico. Il diffondersi di bufale sul web condiziona le scelte e i consumi alimentari che spesso finiscono per essere motivati più da un generico allarmismo che da un reale pericolo per la salute umana.

FRANCE-GASTRONOMY-FOOD-HEALTHLE NOVE BUFALE ALIMENTARI
Il falso mito più consolidato in tema di cibi che fanno bene è l’arancia che combatte il raffreddore. Il 79% degli italiani è convinto che mangiare gli agrumi aiuti a tenere lontano i malesseri dell’autunno, ma gli specialisti non sono della stessa opinione. «Da circa 60 anni si discute molto dell’effetto preventivo e/o terapeutico dell’acido ascorbico, ovvero la vitamina C su raffreddore e influenza», spiega Michelangelo Giampietro, professore di Scienza dell’alimentazione e Medicina dello sport. «Tuttavia a oggi non è mai emerso nulla, a livello di evidenze scientifiche, che possa sostenere un legame di causa-effetto conclusivo». Gli altri falsi miti che popolano il web sono l’ananas brucia grassi, lo zucchero e il lievito che fanno male, soprattutto ai bambini, i grassi e il glutine da eliminare per dimagrire e i carboidrati che fanno ingrassare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Piaceri Argomenti: , , , , , , , , Data: 16-09-2015 10:27 AM


Lascia un Commento

*