Amy vince ancora

di Giulia Mengolini
A quasi cinque anni dalla sua morte, il film sulla vita della Winehouse, diretto da Asif Kapadia, si è aggiudicato la statuetta come miglior documentario agli Oscar 2016. Ecco dieci curiosità sulla regina del soul.

Glastonbury Festival 2008 Day 2Era nata a Londra il 14 settembre del 1983 la più grande cantante pop-soul degli ultimi 30 anni. Di anni, Amy Winehouse, oggi ne avrebbe 32. La pellicola che racconta la breve vita dell’artista si è aggiudicata, agli Oscar 2016, la statuetta come miglior documentario. Uscito nei cinema italiani il 15 settembre 2015, Amy – The girl behind the name (diretto da Asif Kapadia), è un viaggio nella tormentata vita della cantante attraverso video e interviste inedite, oltre a brani mai pubblicati dalla Winehouse.

LA MORTE
Il 23 luglio 2011, alle 15.53, l’artista inglese venne ritrovata priva di vita nella sua abitazione al numero 30 di Camden Square in seguito a un abuso di alcol che si è rivelato fatale dopo un periodo di astinenza. E da quel giorno il mondo della musica non ha ancora smesso di piangerla. Una straordinaria voce nera dentro un corpo bianco, un’artista inquieta che con la sua prematura scomparsa è entrata a far parte del dannatamente famoso Club dei 27, insieme ad artisti come Jim Morrison, Jimi Hendrix, Janis Joplin e Kurt Cobain.
Ecco dieci curiosità sulla regina del soul.

Amy Winehouse Attends Court Charged With Assault

VOLEVA FARE LA CAMERIERA SUI PATTINI
Da bambina Amy sognava di essere una cameriera sui pattini a rotelle, ispirata da American Graffiti.

LA PRIMA CHITARRA A 13 ANNI
Ricevette la prima chitarra all’età di 13 anni e comiciò a scrivere canzoni un anno più tardi.

ANDAVA PAZZA PER I GATTI
Quella che aveva per i gatti era una vera e propria passione: è arrivata ad averne fino a 11.

È SUO IL SECONDO DISCO PIÙ VENDUTO NEL REGNO UNITO
Il suo album Back to Black è stato il secondo disco più venduto nel Regno Unito. Pubblicato nel 2006 dalla Island Records, ha venduto oltre 20 milioni di copie. Undici le tracce, tra cui le celebri Rehab, You Konow I’m No Good e Love is A Losing Game. Il 5 novembre 2007 è stata pubblicata una Deluxe Edition di Back to Black.

AL COLLO PORTAVA LA STELLA DI DAVIDE
Nacque il 14 settembre 1983 a Enfield, un borough della Londra esterna, in una famiglia ebraica (il padre era tassista, la madre farmacista). Orgogliosa delle sue radici, Amy portava spesso al collo la Stella di Davide.

HA VINTO CINQUE GRAMMY
È l’artista britannica donna che ha vinto più Grammy Awards: ben cinque. Quattro nel 2008 e uno nel 2011, anno della sua morte.

La CANZONE PREFERITA DI CAROL KING
La sua canzone preferita, suonata anche al suo funerale, era So Far Away di Carole King, 1971.

UNA COLLABORAZIONE CON FRED PERRY
Dal 2010 ha collaborato tre volte con il brand britannico Fred Perry. A inizio del 2011 viene rivelato che la collezione sarà composta da T-Shirt, gonne, borse, guanti e cinture, le quali rispecchieranno totalmente lo stile della cantante. Dopo la sua morte il marchio Fred Perry in accordo con il padre di Amy ha deciso di devolvere tutti gli incassi delle collezioni da lei create alla Amy Winehouse Foundation.

ERA UN CONTRALTO
Amy era un contralto e aveva un’estensione vocale di tre ottave e un semitono.

AVEVA 15 TATUAGGI
Amy aveva 15 tatuaggi. Aveva 15 anni quando fece il primo tatuaggio, Betty Boop sul sedere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , Data: 29-02-2016 01:00 PM


Lascia un Commento

*