«Bella foto»: accusato di sessismo

L'avvocatessa Charlotte Proudman ha diffuso sui social un messaggio ricevuto da un collega trent'anni più anziano, tacciandolo di misoginia.

MG_1091-35-917x1024Charlotte Proudman è un’avvocatessa inglese 27enne che, iscrittasi a LinkedIn per trovare nuove opportunità lavorative, è stata contattata da un collega trent’anni più anziano, Alexander Carter-Silk. Il quale, però, non le ha scritto sulla base del curriculum, bensì lodandola per la foto profilo, che ha giudicato come la migliore presente sul sito. Un complimento che Charlotte non ha affatto apprezzato: la donna ha prima risposto all’avvocato accusandolo di sessismo e misoginia. Poi, a mezzo Twitter, ha diffuso online il breve scambio privato.


«NON SEI POI COSÌ BELLA»
Ma la reazione del web non è stata quella che Charlotte si attendeva (o forse sì?). In molti l’hanno criticata per la decisione di diffondere il messaggio, anche se con differenti motivazioni. Se da una parte c’è chi l’ha avvisata che così facendo si è preclusa qualsiasi possibilità di fare carriera, dall’altra c’è chi ha invece ha giustificato o comunque ridimensionato le parole dell’uomo: «Ti ha fatto solo un complimento». Ma c’è anche chi le ha detto che, in fondo, non è poi così bella.

Un'avvocatessa seducente e le feminazi che odiano gli uomini che fanno loro complimenti.

«Un’avvocatessa seducente e le feminazi che odiano gli uomini che si complimentano con loro per l’aspetto fisico».

MARKETING?
Ulteriori messaggi che, a parere di Charlotte, non fanno altro che dimostrare il sessismo latente da cui è avvolto il mondo delle professioni legali. E ai suoi detrattori fa notare che, se anche la sua carriera dovesse colare a picco, lo stesso non accadrà a Carter-Silk. Intanto, dalle colonne del Daily Mail l’editorialista Sarah Vine non solo sferra un durissimo attacco rivolto proprio a Charlotte e, in generale, a tutte quelle donne che bollano come sessista qualsiasi genere di complimento, ma avanza il sospetto che tutta la vicenda sia stata imbastita ad arte dalla Proudman per farsi pubblicità, approfittando della ingenua galanteria di Carter-Silk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , , , Data: 10-09-2015 04:34 PM


Una risposta a “«Bella foto»: accusato di sessismo”

  1. Rio scrive:

    Dipende da come si dicono le cose.
    Il messaggio di lui era:
    “Charlotte, felicissimo di stabilire un collegamento LinkedIn con te.
    Mi rendo conto che questo potrebbe sembrare terribilmente “scorretto politicamente”, ma la tua è una foto stupenda.
    Hai senz’altro vinto il premio per la migliore foto di profilo LinkedIn che io abbia mai visto.
    Sono sempre interessato a comprendere quali siano le competenze professionali di qualcuno ed in che modo noi si possa lavorare insieme”.

    Io non lo avrei scritto così, lo trovo poco professionale; ma trovo che la reazione di lei sia francamente esagerata…
    Tutta la menata sul “pensaci su due volte prima di inviare un messaggio simile ad una donna con la metà dei tuoi anni…” eccetera.
    Fuori luogo.

Lascia un Commento

*