Maldive, Amal difende l'ex presidente

di Camilla Colombo
Dopo il fallimento nel processo contro i giornalisti di Al Jazeera, la bella moglie di George è volata in Asia per chiedere la liberazione di Mohamed Nasheed accusato di terrorismo.

amal-clooneyNuova sfida per l’avvocato internazionale dei diritti umani Amal Clooney. Dopo la condanna dei giornalisti di Al Jazeera da lei difesi nel processo egiziano, la moglie di George Clooney è volata alle Maldive per chiedere la liberazione dell’ex presidente Mohamed Nasheed in carcere con l’accusa di terrorismo. 

PROCESSO POLITICO
Durante la visita nella capitale del Paese, Amal Clooney ha incontrato sia il procuratore generale maldiviano sia l’ex presidente in prigione da quasi sette mesi. Mohamed Nasheed è accusato di aver fatto arrestare un giudice senza autorizzazione, quando era presidente nel 2012. Dopo essere stato condannato con un processo lampo, sta scontando 13 anni di pena in un carcere della Capitale. Il caso ha attirato numerose critiche nel mondo perché secondo gli osservatori internazionali si tratterebbe di una detenzione politica. La moglie di George Clooney aveva chiesto di incontrare anche l’attuale presidente delle Maldive, ma dal palazzo presidenziale non è arrivata nessuna risposta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*