La calabrese che salva i migranti

di Matteo Mazzuca
Regina Liotta in Catrambone ha sposato un imprenditore americano. Insieme hanno dato vita alla MOAS, una onlus che grazie alla nave Phoenix ha già soccorso migliaia di persone.

urlSi chiama Regina Liotta, è di origini calabresi e ha sposato un imprenditore americano. Ma se pensate che la sua vita trascorra tra agi e spensieratezze, vi sbagliate. Perché Regina, insieme al marito Christopher Catrambone, ha deciso di dedicare la sua vita all’insegna della solidarietà, soccorrendo i migranti che affrontano le acque del Mediterraneo.

UNA SOLA MISSIONE
I coniugi Catrambone hanno fondato una onlus, la Migrant Offshore Aid Station: che, di fatto, consiste in una piccola nave, la Phoenix. A dispetto delle dimensioni ridotte, grazie agli sforzi di Regina e Christopher, la MOAS sta diventando un vero e proprio punto di riferimento per chi crede nelle missioni umanitarie. Il mattino del 4 settembre, infatti, la Phoenix è approdata al porto di Reggio Calabria, portando con sé 332 migranti che sono stati prontamente aiutati dalla delegazione di Medecins sans frontieres che staziona a bordo.

77218368_b20054b2-3483-4d0a-80ed-c29ba0d29387HA SALVATO 3MILA MIGRANTI IN 60 GIORNI
La MOAS ha sede a Malta, che si trova proprio al centro delle rotte di migranti che attraversano il Mediterraneo. Oltre, c’è il canale di Sicilia, dove a centinaia sono morti (e continueranno a morire) cercando un futuro migliore. Colpiti da questa strage, Christopher e Regina hanno deciso di dare un aiuto concreto ai migranti, che viaggiano praticamente sempre in condizioni a dir poco precarie. La Phoenix, che è attrezzata con droni e gommoni, è in grado di offrire un tempestivo soccorso. «Lo scorso anno, in 60 giorni di navigazione abbiamo salvato più di 3mila migranti, in una missione totalmente finanziata dalla mia famiglia», spiega Regina. «Spesso è una questione di minuti. Incontriamo imbarcazioni sovraccariche ed al limite del galleggiamento. Un nulla potrebbe farle capovolgere. Salvare una vita, anche una sola, è la più grande soddisfazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , , , Data: 04-09-2015 06:05 PM


Lascia un Commento

*