A Venezia il cinema non finge

di Elisa Pavan
Alla 72esima Mostra Internazionale arrivano i film basati su storie vere e casi di cronaca. Perché la realtà, spesso, è più incredibile della fantasia. Ecco le opere da non perdere.

20150430_BlackMass_trailerLa 72esima Mostra del cinema di Venezia è ai nastri di partenza: dal 2 settembre la giuria presieduta dal regista messicano Alfonso Cuaròn, che nel 2013 aprì la kermesse con il mozzafiato viaggio spaziale del suo Gravity, sarà chiamata a decretare il vincitore. Quest’anno, tra le pellicole in concorso e fuori concorso sono molte quelle ispirate a personaggi realmente vissuti o fatti di cronaca, recenti e lontani. Perché inventare una trama quando si può raccontare una storia vera altrettanto avvincente? Ecco quindi tutte le true story, oltre ai documentari in concorso, da non perdere al Lido.

everest-teaser-trailer-e-due-locandine-italiane-dell-avventuroso-film-di-baltasar-kormakur-v2-228273-1280x720UNA SCALATA AD ALTISSIMA TENSIONE
Il film Everest di Baltasar Kormàkur, fuori concorso, fa da apertura al festival veneziano. Si basa su fatti realmente accaduti nel 1996, quando due spedizioni di alpinisti, una guidata da Scott Fischer e l’altra da Rob Hall, decisero di tentare la scalata della vetta più alta del mondo. Durante l’impresa, le squadre si imbatterono in una potentissima tempesta di neve che minacciò la loro sopravvivenza. Il film è stato girato tra il Nepal, nelle colline pedemontane dell’Everest, le Alpi italiane, Cinecittà e i Pinewood Studios di Londra. Tra i protagonisti ci sono Josh Brolin, Jake Gyllenhaal, Keira Knightley e Emily Watson.

EddieRedmayneDanishGirlIL PRIMO TRANSGENDER DELLA STORIA
The Danish Girl è il film del britannico Tom Hooper che ripercorre la storia vera dell’artista danese Gerda Wegener e del marito Einar. Siamo a Copenhagen nei primi Anni 20. La pittrice dipinge un ritratto del marito vestito da donna e questo ottiene grande popolarità. Così, Einar inizia a mantenere in modo permanente un’apparenza femminile, mutando il suo nome in Lili Elbe. Spinto da ideali femministi e supportato dalla moglie, Elbe tenta di effettuare il primo intervento per cambio di sesso da uomo a donna, ma questo avrà grosse ripercussioni sul suo matrimonio e sulla sua identità. A misurarsi nei panni di Einar-Lili c’è il poliedrico Eddie Redmayne, già fresco di Oscar per la sua interpretazione dello scienziato Stephen Hawking ne La Teoria del tutto. Accanto a lui, la brava Alicia Vikander, vista in Testament of Youth e Ex Machina.

1280x720-SyoUN ASPIRANTE SOPRANO NELLA BELLE ÉPOQUE
Marguerite di Xavier Giannoli è liberamente ispirato alla vita della socialite americana e soprano amatoriale Florence Foster Jenkins, che divenne famosa a cavallo tra gli Anni 30 e 40 per il suo scarso senso del ritmo e le povere capacità vocali, ma anche per le sue mille risorse nell’animare la scena. Siamo negli Anni 20, in un castello fuori Parigi. Qui la ricca proprietaria Marguerite ama dedicarsi alla sua passione: il canto. C’è solo un problema. Marguerite è stonata e il circolo di amici che le fa da pubblico non osa dirle nulla, sebbene rida di lei alle sue spalle. Quando un giovane giornalista scrive un articolo lusinghiero sulla sua performance, Margherita inizia a credere davvero nel suo talento e decide di esibirsi in pubblico.

6198195399197640360noUNA DRAMMATICA PAGINA DELLA STORIA ISRAELIANA
Il nuovo film del celebre regista israeliano Amos GitaiThe Last Day, racconta uno degli episodi più traumatici nella storia di Israele: l’uccisione nel novembre 1995 del premier laburista Yitzhak Rabin, impegnato in una politica di negoziati con i palestinesi, da parte di un giovane colono ebreo appartenente alla destra nazionalista ebraica determinato a far deragliare il processo di pace. Il film si basa sul rapporto della Commissione ufficiale di inchiesta presieduta dal giudice Meir Shamgar.

el_clanLE NEFANDEZZE DELLA FAMIGLIA PUCCIO IN ARGENTINA
Il regista argentino Pablo Trapero racconta nel suo film El Clan le vere vicende del clan Puccio, benestante famiglia di Buenos Aires che negli Anni 80 rapì persone del vicinato per estorcere cospicui riscatti e commise altri efferati delitti per vantaggio economico. Ispirata a uno degli episodi più macabri della storia del crimine argentino, la pellicola propone una lucida indagine sull’ambiguità morale e la banalità del male, mostrando l’ipocrisia celata dietro le apparenze.

20150430_BlackMass_trailerLA VITA DEL GANGSTER PIÙ POTENTE DI BOSTON
Black Mass, il film fuori concorso con Johnny Depp (qui invecchiato e quasi pelato) nei panni del terribile gangster irlandese James ‘Whitey’ Bulger, è la trasposizione del libro omonimo di Dick Lehr e Gerald O’Neill e racconta la storia vera del criminale nella Boston degli Anni 70. L’agente John Connolly persuase Whitey a collaborare con l’FBI per combattere un nemico comune: la mafia italiana. Questa alleanza permise a Whitey di eludere la legge, consolidare il potere e diventare uno dei gangster più spietati e potenti nella storia di Boston. Tra gli altri interpreti della pellicola, l’inglese Benedict Cumberbatch, celebre per la serie Sherlock Holmes e il film The Imitation Game, e Dakota Johnson, conosciuta dai più per aver vestito i panni di Anastasia in 50 sfumature di grigio.

spotlightheaderL’INCHIESTA DEL BOSTON GLOBE
Spotlight di Thomas McCarthy, fuori concorso, racconta la storia vera di una difficile e pericolosa inchiesta portata avanti nel 2001 dalla squadra investigativa Spotlight del quotidiano statunitense Boston Globe. I giornalisti e le giornaliste riuscirono a portare alla luce il sistematico insabbiamento da parte dell’Arcidiocesi di Boston dei casi di abusi sessuali su bambini da parte di alcuni sacerdoti. L’indagine valse il Premio Pulitzer di pubblico servizio al quotidiano nel 2003. Nel cast Michael Keaton, Mark Ruffalo, Rachel McAdams, Liev Schreiber e Stanley Tucci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*