«Amo Anders Breivik»

Si chiama Madeline ed è la fidanzata del terrorista norvegese responsabile della strage di Utoya. «Non è un uomo violento: è gentile, paziente, intelligente, divertente e mi dà coraggio».

2BAE630500000578-3212014-Longing_Breivik_is_the_only_man_Madeleine_has_ever_loved_she_say-m-4_1440657400998«Amo Anders Breivik per quello che è, non per quello che ha fatto». Parola di Madeleine, la 26enne svedese fidanzata con uno degli individui più folli e controversi della Norvegia. L’uomo era stato condannato, il 16 aprile 2012, a 21 anni di carcere per la strage di Utoya che era costata la vita a 77 persone.

AMORE VERO
«È l’unico uomo che io abbia mai amato. Lo aspetterò per tutto il tempo che ci vuole», ha spiegato Madeleine al Daily Mail. La ragazza, per nulla intimorita dall’evidente squilibrio del «salvatore del Cristianesimo», come Breivik si è autodefinito nel visionario memoriale 2083 – Una dichiarazione europea d’indipendenza, è stata allontanata dalla sorella e minacciata più volte di morte a causa di queste sue dichiarazioni.

UN UOMO MITE
Nonostante l’evidenza dei fatti, la giovane non ha nessuna intenzione di ritornare sui suoi passi. «Anders non è un uomo violento: è gentile, paziente, intelligente, divertente e mi dà coraggio. Voglio che il mondo lo sappia», ha aggiunto. Madeleine non ha ancora conosciuto di persona il 36enne terrorista norvegese. I due hanno iniziato una fitta corrispondenza nel febbraio del 2012. Grazie a questo scambio reciproco di lettere Anders e Madeleine hanno dichiarato di aver scoperto il vero amore. Tuttavia, la prima risposta dell’uomo alle sue missive è stata unicamente per ringraziare la giovane dell’affetto dimostrato. «La cosa più importante per me è la tua amicizia. Con la tua bellezza, personalità e intelligenza, tu potrai realizzare tutto ciò che vuoi», ha scritto Breivik.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*