Rotondità allo scoperto

di Lucrezia Holly Paci
Ti vedi con qualche chilo in più? Secondo i ricercatori inglesi spesso sono solo nella tua testa. E se così non fosse ecco i consigli per essere splendida con qualsiasi taglia.

?????????????h

Hai qualche chilo di troppo e ti vergogni a scoprire il tuo corpo? Non preoccuparti: non dovrai disdire il tuo appuntamento con la spiaggia. Né fare diete dimagranti accelerate e dell’ultimo minuto. Basta esibire le tue rotondità con fierezza e sensualità. Ecco come superare lo scoglio del giudizio altrui. E ritornare a vederti (e farti vedere) di nuovo attraente.

L’ABBRONZATURA TI FA SNELLA
Che i colori bianchi allarghino e gli scuri snelliscano non è una novità. Ma che in spiaggia la pelle diventi il tuo abito, questo punto di vista sì: un po’ lo è. Tanto vale, allora, esporti ai raggi del sole. La pelle abbronzata nasconde le smagliature, minimizza la cellulite e ti fa apparire più tonica. Se vuoi evitare l’effetto ‘lampione bianco’ nel tuo primo giorno di mare, puoi optare per qualche lampada la settimana prima. Ricorri anche a frutta e verdura per prendere colore più rapidamente: sono ottime le carote, le albicocche e il melone. Tieniti invece alla larga da sale e cibi confezionati: tendono a formare nuova cellulite e tessuto adiposo.

SEI MENO GRASSA DI QUEL CHE CREDI
Se ti dicessero che ti vedi più grassa (almeno il doppio più in carne!) rispetto a come sei realmente, come reagiresti? Si sono posti questo problema i ricercatori della University College of London. Ed ecco la conclusione dello studio: il cervello delle donne, quando ci si trova davanti a uno specchio, mente. Per l’esattezza distorce l’immagine del corpo, facendo percepire un peso aumentato del 60% (circa due taglie in più). Tienilo presente ogni volta che critichi il tuo corpo dicendo di essere ‘enorme’o ‘in sovrappeso’.

PUNTA SULLA SIMPATIA (POI GIRA LA RUOTA)
È vero: nessuno si avvicina a chi non reputa attraente. Essere rotonda, però, non ti impedisce di esserlo. Per lo psicoterapeuta Ken Page, «siamo tutti vittime di un lavaggio del cervello». Pensare che una donna grassa non sia attraente è «pericoloso, sbagliato e senza alcun fondamento scientifico». L’attrazione più forte è infatti quella emozionale, non fisica: alla base ci sono la complicità, il senso di benessere e la piacevolezza che proviamo, in compagnia di qualcuno. Tanto vale, allora, non fossilizzarti su quei chili di troppo e puntare, piuttosto, sulla simpatia. Attenzione: se il flirt estivo decollerà, o meno, sarà comunque una questione di fortuna. D’altronde, essere attraente non ti garantisce di incontrare l’uomo giusto.

ThinkstockPhotos-484056970

LA SPIAGGIA È LA TUA PALESTRA
Il trucco delle donne magre? La costanza dell’allenamento fisico. Puoi cominciare, subito, anche tu: ricorda che d’estate hai una palestra naturale a portata di mano! Sì alle passeggiate lungo la riva, meglio ancora se con i piedi immersi nel mare (per favorire la circolazione). Per le più intraprendenti c’è la corsa di prima mattina. Ricorda di portare con te una bottiglia d’acqua: l’idratazione aiuta il dimagrimento. Ben vengano anche le nuotate. Tornata a casa, poi, non infiacchirti. Come? Basta preferire le scale all’ascensore, per esempio. O uscire in compagnia: recenti studi hanno dimostrato che così azzeri il rischio di spuntini notturni.

LIBERA DI OSARE
Adesso che tieni il corpo in allenamento e ti è ritornato anche il sorriso, hai tutte le carte in regola per acquistare quel costumino ‘osè’ da cui prima ti tenevi alla larga. «Fregatene e sentiti libera di osare»: ecco l’invito della blogger americana Loey Lane che, di recente, ha pubblicato un video provocatorio contro chi sostiene che «le donne ciccione non dovrebbero indossare un bikini». Secondo Loey ogni donna può decidere che cosa indossare, a proprio gusto e piacimento. Chi lo ha detto, poi, che non si possa piacere anche agli altri? Lo conferma la presenza, in America, di numerose comunità di fat admirer: uomini che stravedono per le curvy. Ebbene sì: anche le donne rotonde hanno i loro fan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*